Home|Uncategorized

IL PRESIDENTE TRA BILANCIO, AUGURI E SPERANZE

ALBERTO DE LUCA ANALIZZA QUESTI PRIMI MESI

In Natale è ormai alle porte, il 2022 fa già capolino dietro l’angolo e allora abbiamo deciso di intervistare il nostro Presidente ALBERTO DE LUCA per fare un primo bilancio di questa stagione agonistica spaziando dai numeri in crescita della Scuola Calcio agli ottimi risultati del Settore Giovanile…

L’attenzione si sposta poi sulla “sorprendente” Prima Squadra, improntata su di una forte identità montelupina e dall’età media molto giovane, che in questa prima parte di stagione ci ha regalato grandi soddisfazioni…

IL CAMPO, MA NON SOLO: UNA SOCIETA’ SEMPRE PIU’ ORGANIZZATA

Dopo l’aspetto puramente tecnico insieme al nostro massimo dirigente ci soffermiamo anche a fare il punto su quanto ruota intorno al campo, ossia tutti quegli aspetti organizzativo-amministrativi-comportamentali fondamentali per la buona gestione di una società…

Soffermiamo adesso la lente di ingrandimento sulla nostra iniziativa “I COMPITI CON L’AMARANTO”, portata avanti grazie all’importante contributo della Pubblica Assistenza…

Infine chiudiamo questa bella chiacchierata con il presidente ALBERTO DE LUCA, facendo gli auguri a tutta la famiglia amaranto e gettando uno sguardo a quello che speriamo di trovare nel nuvo anno…

Di |2021-12-23T17:07:13+00:0023 Dicembre 2021|Blog, News, Uncategorized|0 Commenti

CENA DI NATALE PULCINI 2012

Bella serata ieri in casa amaranto con la pizzata dei PULCINI 2012. Il nutrito gruppo di ‘lupacchiotti’ seguito da Marco Corradini e Andrea Castaldi si è riunito alla presenza del presidente Alberto De Luca per darsi gli auguri di Buon Natale e trascorrere una serata insieme all’insegna del divertimento.

BUONE FESTE!!

Di |2021-12-22T10:43:00+00:0022 Dicembre 2021|Blog, News, Uncategorized|0 Commenti

RIGNANESE – MONTELUPO 1-2

TRE PUNTI D’ORO SOTTO L’ALBERO

RIGNANESE: Ferrari, Masi, Spiga, Ieri, Molinu, Pruneti, Sagnini, Frijia, Ciancaleoni, Kuqi, Landini. A disp.: Baldoni, Casalini, Fagioli, Nenciarini, Longo, Rossi, Fambrini, Parigi, Rosi D. All.: Lucchesi F.

MONTELUPO: Venturini, Marrazzo, Mattei A., Brogi, Buzzi, Corsinovi, Gueye, Cerboni, Anedda, Ndaw, Fornai. A disp.: Consani, Seghetti, Cupo, Gori, Granato, Semplici, Fedeli, Terramoto, Koceku. All.: Lucchesi A.

ARBITRO: Bo di Livorno (assistenti Furiesi di Empoli e Mazzoni di Prato).

RETI: 46’ Sagnini; 54’ Gueye; 60’ Anedda.

ANDREA VINCE LA SFIDA TRA CUGINI CON FRANCESCO

Va ad ANDREA LUCCHESI, alla guida del Montelupo, il primo confronto in famiglia con il cugino Francesco, titolare della panchina della Rignanese. Un successo arrivato al termine dell’ennesima rimonta stagionale degli amaranto. Ormai sta diventando una costante per capitan LEONARDO CORSINOVI e compagni che sono la squadra che ha conquistato più punti nel girone B di Promozione da una situazione di svantaggio. Un dato che sottolinea senza dubbio il carattere e il gran cuore di questi ragazzi, che non si lasciano mai sopraffare dalle difficoltà, consapevoli non solo della propria forza ma anche dell’idea di calcio che provano a perseguire su ogni campo. Dall’altro lato però, a voler fare l’avvocato del diavolo, andare sempre sotto potrebbe significare un approccio sbagliato alle partite. Inoltre, alla lunga, dover sempre prendere uno schiaffo per reagire potrebbe essere deleterio. In questo momento, però, godiamoci questa grande prima parte di stagione dei nostri ragazzi che sono arrivati alla sosta per le festività natalizie forti del 6° posto con gli stessi 18 punti della Rondinella. Un piazzamento che tiene gli amaranto in piena corsa play-off con il 2° posto lontano appena 3 lunghezze e il primo 6, mentre la zona rossa è un po’ più lontano: il quintultimo posto che costringerebbe ai play-out per la salvezza è infatti lontano 4 punti.

SI DECIDE TUTTO NELLA RIPRESA

Ma veniamo adesso a quanto è successo in campo con mister ANDREA LUCCHESI che è costretto ad affidarsi tra i pali al giovane della Juniores Regionale Elite LORENZO VENTURINI (’04), a causa dell’infortunio dell’esperto RICCARDO DELFINO e della seconda giornata di squalifica di MATTEO PARRINI. In panchina come dodicesimo si è accomodato addirittura JOELE CONSANI (’05), estremo difensore ex Santa Maria della formazione Allievi Regionali. Al centro della difesa, dopo aver scontato il turno di squalifica, ritrova invece posto FEDERICO BUZZI al fianco di LEONARDO CORSINOVI con MIRKO MARRAZZO e ANDREA MATTEI confermati rispettivamente sulla corsia di destra e di sinistra. Per il resto le uniche due novità rispetto al pareggio casalingo contro l’Athletic Calenzano sono GIACOMO CERBONI ed ELHADJI GUEYE, che rispettivamente in mezzo al campo e sulla trequarti hanno vinto il ballottaggio con FILIPPO SEMPLICIFLORYAN KOCEKU.

Nella prima frazione prevale la prudenza da entrambe le parti con la partita che si sviluppa soprattutto a centrocampo senza particolari occasioni. Dopo l’intervallo, invece, la sfida si fa più vibrante con la Rignanese che prova ad alzare il proprio baricentro. Basta un minuto, infatti, ai biancoverdi locali per sbloccare il risultato con Sagnini. Il Montelupo, però, non ci sta e reagisce quasi subito: il pareggio arriva otto minuti più tardi ed è opera di GUEYE. Altri sei giri di lancette di orologio e i nostri ragazzi la ribaltano completamente con bomber FABRIZIO ANEDDA, giunto al suo 8° sigillo stagionale che ne fa il capocannoniere del girone insieme a Lorenzo Zeni dell’Alleanza Giovanile Dicomano. Nell’ultima mezz’ora, poi, il Montelupo amministra abbastanza bene il vantaggio senza mai rischiare seriamente di compromettere la vittoria e al triplice fischio finale può così festeggiare il quinto successo stagionale, secondo in trasferta.

Adesso spazio a brindisi e panettoni per l’ormai imminente Natale, poi testa subito a preparare al meglio la sfida dopo la sosta del 9 gennaio contro la seconda forza del girone Audax Rufina, ospite al Castellani.

Di |2021-12-20T17:05:10+00:0020 Dicembre 2021|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

MONTELUPO – ATHL. CALENZANO 1-1

BOTTA E RISPOSTA NEL 1° TEMPO

MONTELUPO: Delfino, Marrazzo (90’ Mattei M.), Mattei A., Brogi, Cupo, Corsinovi, Koceku (60’ Gueye), Semplici (65’ Cerboni), Anedda, Ndaw, Fornai (72’ Terramoto). A disp.: Fetahu, Seghetti, Cacialli, Gori, Fedeli. All.: Lucchesi.

ATHLETIC CALENZANO: Mocali, Conti, Michiensi, D’Orsi (55’ Scudocrociato), Pantiferi, Khodin, Bucaioni, Landolina (83’ Caniggia), Penso, Simoni, Del Re (65’ Murgia). A disp.: Evi, Nencioli, Vivarelli, Londino, Lapi. All.: Scintu.

ARBITRO: Leoni di Pisa (assistenti Marchetti di Pistoia e Rocchi di Pontedera).

RRETI: 15’ Penso; 44’ Anedda.

Finisce in parità la sfida del “Castellani” contro l’Athletic Calenzano, formazione attualmente in piena zona play-off. Un pareggio arrivato in rimonta per i nostri amaranto, che così allungano la striscia delle partite recuperate. Questa è la quinta volta, infatti, che capitan LEONARDO CORSINOVI e compagni riescono a rimediare ad una situazione di svantaggio: in precedenza l’impresa era già riuscita contro Audace Galluzzo (1-1), Gallianese (2-1), Sestese (4-1) e Montespertoli (2-2). Stavolta, però, non c’è stato bisogno degli ormai ‘fedeli’ ultimi minuti dato che l’1-1 finale è stato determinato tutto nel primo tempo.

Ma andiamo con ordine e partiamo dalle scelte di mister ANDREA LUCCHESI, che ha dovuto fare a meno del giovane portiere MATTEO PARRINI e dell’esperto difensore FEDERICO BUZZI, entrambi squalificati dopo il derby di Montespertoli. Il centrale, che componeva il muro amaranto insieme a CORSINOVI è stato sostituito dal giovane classe 2003 FILIPPO CUPO, che normalmente viene schierato terzino destro. Di conseguenza la copertura della fascia destra è stata affidata a MIRKO MARRAZZO. Rispetto all’undici che aveva cominciato sette giorni prima la sfida del “Molino del Ponte di Baccaiano”, poi, sono due le ulteriori novità: la prima in mezzo al campo con il più esperto FILIPPO SEMPLICI che viene preferito a GIACOMO CERBONI, l’altra sulla corsia esterna offensiva con FLORYAN KOCEKU ed ELHADJI GUEYE che si alternano nuovamente con il primo stavolta titolare. Per quanto riguarda il ruolo di dodicesimo, invece, in panchina si siede il portiere della Juniores ANDI FETAHU (’03)

In una partita giocata a buoni ritmi per gran parte dei 90 minuti, le emozioni si sono però concentrate tutte nella prima frazione con i rossoblù ospiti che hanno sbloccato il risultato al 15′ con Penso, lesto a sfruttare un corto retropassaggio di KOCEKU a RICCARDO DELFINO, per anticipare il portiere amaranto e depositare nella porta sguarnita. Con il passare dei minuti, però, il Montelupo ha cominciato a macinare gioco e proprio poco prima dell’intervallo è riuscito a pervenire al pareggio: corre il 44′, infatti, quando ALIOUNE NDAW verticalizza per FABRIZIO ANEDDA, un difensore del Calenzano buca l’intervento e spalanca la strada al numero nove amaranto, che si invola lungo l’out di destra, entra in area e scavalca Mocali in uscita con un delizioso pallonetto.

Nella ripresa la partita rimane viva con gli ospiti che si rendono pericolosi soprattutto sulle palle inattive, in un paio di circostanze è provvidenziale DELFINO, ma la vera chance per portare a casa l’intera posta in palio ce l’hanno proprio i nostri ragazzi all’80’ con il neo entrato GUEYE, che però solo davanti al portiere non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Alla fine, quindi, le due formazioni si devono accontentare di un punto ciascuno col Montelupo che sale a quota 15 (+2 sulla zona play-out) mentre il Calenzano si porta a 17, in piena zona play-off.

Di |2021-12-14T17:38:38+00:0014 Dicembre 2021|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

MONTESPERTOLI – MONTELUPO 2-2

TERRAMOTO CI REGALA UN PUNTO D’ORO

MONTESPERTOLI: Fenderico, Cerrato, Menichetti, Veraldi, Sabatini A., Biondi, Kantor (85’ Marconcini), Anichini, Mina (85’ Sinteregan), Maltomini, Bourezza. A disposizione: Sabatini E., Sirigu, Bernardini, Romanelli, Giannone, Feroce, Conti. All.: Targetti.

MONTELUPO: Delfino, Cupo, Mattei A. (85’ Koceku), Brogi, Buzzi, Corsinovi, Gueye (21’ Granato), Cerboni (63’ Semplici), Anedda, Ndaw (80’ Terramoto), Fornai (70’ Marrazzo). A disp.: Parrini, Gori, Mattei M., Fedeli. All.: Lucchesi.

ARBITRO: Barone di Pisa (assistenti Casole di Pisa e Picinotti di Arezzo).

RETI: 42’ Kantor; 57’ rig. Anedda; 78’ Bourezza; 90’ Terramoto.

NOTE: Espulso Buzzi (Montelupo) al 70’ per gioco scorretto.

Ancora una volta il Montelupo viene premiato nei minuti finali. Sotto di un gol e di un uomo, gli amaranto non smettono di crederci e proprio allo scadere portano via un punto d’oro dal “Molino del Ponte” di Baccaiano. Non si può certo dire che il derby tra Montespertoli e Montelupo sia stato noioso: quattro gol, tante occasioni ed un finale al cardiopalma. Ma andiamo con ordine. Rispetto alla vittoriosa sfida con la Sestese, mister ANDREA LUCCHESI recupera EDOARDO BROGI schierandolo subito dall’inizio al posto di ANTONIO GRANATO, nel cui ruolo viene invece spostato TOMMASO FORNAI. Dall’altra parte il montelupino Claudio Targetti è costretto a fare a meno ancora una volta del metronomo Fioravanti, al suo posto l’ex San Miniato Basso Veraldi; di bomber Rocco, sostituito dal l’ultimo arrivato Bourezza (dalla Larcianese) e dell’esperto attaccante Di Tommaso.

I nostri ragazzi partono bene tanto che al 5ì il portiere locale Fenderico è già chiamato al primo intervento di un certo spessore per neutralizzare la bella conclusione di ELHADJI GUEYE, per altro poi costretto ad uscire per infortunio dopo appena 21 minuti (al suo posto entra proprio GRANATO). I padroni di casa, però, non stanno certo a guardare e si rendono a loro volta pericolosi proprio con Bourezza, che sugli sviluppi di un traversone dalla destra non riesce a centrare lo specchio della porta. E’ il preludio al vantaggio locale che arriva al minuto 42′: punizione pennellata in area da Menichetti e perfetto stacco aereo di Kantor.

Ancora una volta costretti a rincorrere LEONARDO CORSINOVI e compagni non si perdono d’animo e in avvio di ripresa ristabiliscono la parità: corre il 52′, infatti, quando l’arbitro assegna un calcio di rigore agli amaranto per un fallo in area di Cerrato con bomber FABRIZIO ANEDDA che sigla l’1-1. Rabbiosa la reazione del Montespertoli, con il Montelupo che è costretto ad abbassare il proprio baricentro, cercando poi di alleggerire la pressione in contropiede. Sono però gli uomini di Targetti a graziare RICCARDO DELFINO e soci in due circostanze con Kantor. Le cose sembrano poi mettersi davvero male quando al 70′ l’esperto difensore FEDERICO BUZZI viene cacciato per una presunta gomitata. In inferiorità numerica il Montelupo resiste solo 8 minuti agli assalti gialloverdi, che al 78′ si concretizzano infatti nel nuovo vantaggio: nell’area montelupina si viene a creare un batti e ribatti che alla fine è risolto da Bourezza con una mezza rovesciata.

Con ancora solo 12 minuti da giocare e un Montespertoli apparentemente in totale controllo della gara, la salita per il Montelupo si fa particolarmente irta ma i ragazzi di mister ANDREA LUCCHESI hanno un gran cuore e ancora una volta dimostrano di crederci fino alla fine. A togliere le castagne dal fuoco è ancora una volta il giovane DAMIANO TERRAMOTO, che come era già capitato in un’altra circostanza entra dalla panchina e segna un gol decisivo.  Con questo pareggio, solo il secondo stagionale, il Montelupo resta a -1 dalla zona play-off e guadagna un punto su quella play-out, adesso distante due lunghezze.

Di |2021-12-06T16:19:45+00:006 Dicembre 2021|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

MONTELUPO – SESTESE 4-1

POKER DA SBALLO IN RIMONTA

MONTELUPO: Delfino, Cupo, Mattei A., Fornai (75’ Gori), Buzzi, Corsinovi, Gueye (75’ Koceku), Cerboni (81’ Mattei M.), Anedda (85’ Terramoto), Ndaw, Granato (85’ Semplici). A disp.: Venturini, Seghetti, Marrazzo, Fedeli. All.: Lucchesi.

SESTESE: Giuntini, Cucinotta, Sanni, Idmane, Nencini, Ridolfi, Renieri, Wahabi, Calabrese (68’ Di Vito), Cappetta, Silvestri. (54’ Simeone). A disp.: Valoriani, Grazzini, Bandinelli, Bencini, Manetti, Paggetti, Pinciarelli. All.: Melani.

ARBITRO: Lachi di Siena (assistenti Pacini di Empoli e Paoli di Piombino).

RETI: 20’ Calabrese; 32’ e 65’ Gueye; 52’ Anedda; 93’ Terramoto.

Il Montelupo riscatta immediatamente la sconfitta di Tavarnuzze contro il Centro Storico Lebowski, rifilando uno splendido poker alla blasonata Sestese, al termine di una prova maiuscola. I ragazzi di ANDREA LUCCHESI, che non poteva festeggiare nel migliore dei modi le 40 panchine in amaranto (complimenti mister!), hanno spazzato via i rossoblù di Sesto Fiorentino grazie soprattutto ad un secondo tempo eccezionale, che ha deliziato pure il buon pubblico presente sugli spalti.

Rispetto a otto giorni prima mister LUCCHESI ritrova ANDREA MATTEI ed ALIOUNE NDAW, che riprendono rispettivamente il proprio posto sulla corsia di sinistra (ANTONIO GRANATO viene avanzato con DAMIANO TERRAMOTO che parte dalla panchina) e sulla trequarti al posto di MARCO MATTEI con GIACOMO CERBONI che riprende la sua posizione in mezzo al campo. A differenza del match con il Lebowski, poi, stavolta spazio dal primo minuto a TOMMASO FORNAI e ELHADJI GUEYE che vengono schierati al posto di LORENZO GORI e FLORYAN KOCEKU.

La partita, però, non comincia nel migliore dei modi visto che dopo una prima fase di studio al 20′ sono gli ospiti a passare in vantaggio: Calabrese riceve palla al limite dell’area, si gira in un fazzoletto e con una rasoiata trafigge RICCARDO DELFINO. Gli amaranto, però, non si scompongono e, dopo aver preso le misure agli avversari, esercitano una certa supremazia territoriale sfiorando il pari al 31′ con FABRIZIO ANEDDA, che conclude di poco alto dal limite dell’area. E’ il preludio al gol, che infatti arriva appena un giro di lancette più tardi quando NDAW pesca con un perfetto passaggio filtrante in area GUEYE, il quale non lascia scampo a Giuntini con un preciso diagonale rasoterra. La prima frazione, però, si conclude con il brivido per i padroni di casa che devono ringraziare la traversa su una conclusione in mischia della Sestese, con DELFINO che riesce poi ad abbrancare la sfera dopo la respinta del legno.

RIPRESA DA INCORNICIARE

Di tutt’altro spessore il secondo tempo di capitan LEONARDO CORSINOVI e compagni che al rientro dagli spogliatoi prendono decisamente in mano le redini del gioco. Tanto che ci vogliono appena 7 minuti perché bomber ANEDDA firmi il sorpasso: ANDREA MATTEI è preciso nel traversone dal vertice alto di sinistra dell’area di rigore e l’attaccante amaranto non sbaglia di testa. Poco oltre la metà della ripresa, poi, ci pensa ancora GUEYE a mettere in ghiaccio il risultato al termine di una pregevole azione corale. La Sestese prova a reagire, ma nei secondi 45 minuti non riesce praticamente mai ad impensierire seriamente DELFINO. Così, in pieno recupero arriva anche la ciliegina sulla torta ad opera di TERRAMOTO, che solo qualche minuto prima era subentrato al posto di ANEDDA: l’ex Signa è il più lesto di tutti a ribadire in rete una corta respinta del portiere ospite sul precedente tiro di KOCEKU, anche lui entrato nel corso della ripresa per GUEYE.

Con questo successo ci manteniamo esattamente a metà strada tra la zona play-off e quella play-out, entrambe distanti un punto, a testimonianza di come questo campionato sia estremamente livellato e non ammetta troppi errori. Al momento, tra l’altro, con 4 vittorie, un pari e 4 sconfitte siamo la squadra che ha pareggiato di meno mentre solo il Dicomano con 5 successi ha vinto di più. Adesso, però, è già tempo di pensare alla trasferta di domenica prossima al “Molino del Ponte” di Baccaiano contro l’ambizioso Montespertoli.

Di |2021-11-30T18:17:15+00:0030 Novembre 2021|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

C. S. LEBOWSKI – MONTELUPO 1-0

BARGELLI INTERROMPE LA STRISCIA POSITIVA

CENTRO STORICO LEBOWSKI: Zangarelli, Frutti, Magnelli, Quadri, Geri, Giuntoli, Calbi, Fornai S. (75’ Bagnoli), Bargelli (85’ Cubillos), Ortega, Cammelli (60’ Piccioli). A disp. Mirri, Pistelli, Burchielli, Murras, Conti. All. Murras.

MONTELUPO: Delfino, Cupo (87’ Fornai T.), Granato, Gori (46’ Gueye), Buzzi, Corsinovi, Koceku (67’ Fedeli), Mattei M. (90’ Semplici), Anedda, Cerboni, Terramoto. A disp. Parrini, Marcacci. All. Lucchesi.

Arbitro: Martini di Arezzo (assistenti Cerofolini e Materozzi di Arezzo).

Rete: 47’ Bargelli.

Secondo anticipo consecutivo per il Montelupo, che dopo il successo interno sulla Gallianese deve stavolta arrendersi sul campo del Centro Storico Lebowski. Nella nebbia (diradata poi nella ripresa) del “Nesi” di Tavarnuzze si interrompe quindi la striscia positiva di 4 risultati utili consecutivi dei ragazzi di mister ANDREA LUCCHESI. Il tecnico montelupino, al netto del recupero di FILIPPO SEMPLICI che va in panchina, deve infatti fare i conti con le assenze di EDOARDO BROGI, ALIOUNE NDAW e LEONARDO BANCHI che vanno ad aggiungersi agli altri infortunati ANDREA MATTEI, EMANUELE SEGHETTI e MIRKO MARRAZZO. Confermata la difesa con FILIPPO CUPO e ANTONIO GRANATO sugli esterni e la collaudata coppia FEDERICO BUZZILEONARDO CORSINOVI al centro, in mediana LORENZO GORI e MATTEO MATTEI prendono il posto degli assenti BROGI e NDAW mentre FLORYAN KOCEKU rivela ELHADJI GUEYE e DAMIANO TERRAMOTO l’ex Fucecchio SAMUELE FEDELI in attacco.

PRIMO TEMPO IN MEZZO ALLA NEBBIA

Nei primi 45 minuti la fa da padrone la nebbia con RICCARDO DELFINO che si deve distendere subito su un velenoso diagonale proveniente dalla sinistra, mentre per il resto l’unica occasione degna di nota è una punizione dei padroni di casa dal limite della lunetta che si spegne di poco alta. La ripresa, invece, si apre con il vantaggio del Lebowski ad opera di Bargelli, abile a girare in rete di testa un traversone proveniente dalla destra.

LA REAZIONE AMARANTO

Il Montelupo ha quasi subito una buona occasione per pareggiare quando sulla punizione mancina dai venti metri di BUZZI, il portiere locale non trattiene ma respinge poi d’istinto il tentativo di tapin di FABRIZIO ANEDDA con un compagno che invece respinge poco prima della linea la seconda ribattuta di TERRAMOTO. Ancora più clamorosa, però, la chance capitata sugli sviluppi di un corner a CUPO, il quale tutto solo dall’altezza del limite dell’area piccola mette clamorosamente alto con il piatto sinistro. Il Montelupo insiste e su un bel lancio di GIACOMO CERBONI il neo entrato GUEYE ci prova al volo da posizione leggermente defilato sul secondo palo, ma trova soltanto l’esterno della rete. Il Lebowski ormai pensa solo a chiudere ogni spazio per provare poi a ripartire in contropiede, anche se DELFINO è impegnato solo in un paio di parate a terra, così sono ancora gli amaranto a rendersi pericolosi con TERRAMOTO: il numero 11 calcia cadendo e il portiere grigionero neutralizza senza troppi patemi. La partita poi scivola via verso il triplice fischio finale che sancisce il quarto ko stagionale dei nostri ragazzi.

Di |2021-11-22T18:12:12+00:0022 Novembre 2021|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

MONTELUPO – GALLIANESE 2-1

QUARTO RISULTATO UTILE DI FILA

MONTELUPO: Delfino, Cupo, Granato (93’ Gori), Brogi, Buzzi, Corsinovi, Gueye (74’ Terramoto), Cerboni (83’ Mattei M.),
Anedda, Ndaw, Fedeli (60’ Koceku). A disp.: Parrini, Masoni C., Banchi. All.: Lucchesi.

GALLIANESE: Salucci, Mengoni, Bartolacci N. (86’ Focardi), Romanelli, Del Mazza, Frezza, Bartolacci F., Cala, Fioravanti,
Sabatini, Mucaj. A disp.: Notari, Gigli, Santangeli, Gambini, Romano, Ujku, Vigiani, Mata. All.: Bussotti.

Arbitro: Giannini di Pontedera (assistenti di Barretta di Pistoia e Cipriani di Firenze).

Reti: 3’ Bartolacci F.; 10’ Gueye; 85’ Terramoto

Il brutto avvio di stagione sembra ormai un lontano ricordo per il Montelupo, che al “Castellani” regola il fanalino di coda Gallianese e centra il quarto risultato utile consecutivo (3 vittorie e un pareggio). Certo non si può dire che la squadra di mister ANDREA LUCCHESI non sappia soffrire visto che per la terza domenica di fila ha dovuto aspettare gli ultimi minuti per gioire. Se contro Lanciotto e Galluzzo erano stato addirittura il recupero favorevole, stavolta gli amaranto hanno potuto fare festa un po’ prima e precisamente all’85’: su un cross dalla sinistra di FLORYAN KOCEKU è perfetta la girata di testa di DAMIANO TERRAMOTO, subentrato poco prima. Ennesima dimostrazione di quanto possono incidere i ragazzi che partono dalla panchina, se entrano con il giusto atteggiamento. Inoltre, nella sfida in cui è finalmente partito titolare anche SAMUELE FEDELI mister LUCCHESI ha avuto nuovamente la riprova che può contare su un organico omogeneo e qualitativamente ben fornito. Per il resto il match si gioca soprattutto in avvio. Dopo appena tre minuti dal fischio d’inizio, infatti, arriva la doccia gelata per capitan LEONARDO CORSINOVI e compagni, che al primo affondo ospite subiscono gol: palla lunga per Filippo Bertolacci, che è bravo ad entrare in area e a trafiggere RICCARDO DELFINO con un preciso diagonale. La risposta degli amaranto, però, non si fa certo attendere e al 10′ abbiamo già ristabilito la parità: delizioso asssist in verticale di EDOARDO BROGI per lo scatto di ELHADIJ GUEYE, il quale poi non ha difficoltà a battere il portiere rossoblù. La prima frazione, poi, non regala ulteriori sussulti e anche la ripresa si sviluppa più o meno sulla falsa riga dei primi 45 minuti con il Montelupo che prova a fare la partita, ma che non sembra riuscire a sfondare… almeno fino a 5 minuti dal triplice fischio finale.

LA CLASSIFICA E UN NUOVO ANTICIPO

Con questo successo la nostra Prima Squadra raggiunge quota 10 punti e scala un’altra posizione in graduatoria mettendosi alle spalle anche la Rignanese. Una posizione perfettamente centrale se consideriamo l’equa distanza da zona play-off e play-out, entrambi lontani due lunghezze. Intanto, dopo quello di sabato scorso in casa il Montelupo sarà protagonista subito di un altro anticipo: i nostri ragazzi, infatti, scenderanno in campo per l’8a giornata di campionato sabato prossimo alle ore 18.30 al “Nesi” di Tavarnuzze contro il Centro Storico Lebowski.

Di |2021-11-17T22:57:22+00:0017 Novembre 2021|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

AUDACE GALLUZZO – MONTELUPO 1-1

UN PUNTO D’ORO CONQUISTATO ALLO SCADERE

AUDACE GALLUZZO: Ioanna, Raganati, Giorgi (75’ Previtera), Barnabani (51’ Babaucar), Cocchi, Gabrielli, Metafonti (80’
Abdoune), Thiam (90’ Alion), Toccafondi, Tanini, Bargioni (51’ Antongiovanni). A disp.: A disp.: Luconi, Checcucci, Piazzini, Romeni. All.: Morandi.

MONTELUPO: Delfino, Cupo (83’ Gueye), Mattei A. (80’ Terramoto), Brogi, Buzzi, Corsinovi, Marrazzo (72’ Koceku), Cerboni (90’ Fedeli), Anedda, Ndaw, Granato. A disp.: Parrini, Seghetti, Bianchi, Gori, Mattei M. All. Lucchesi.

Arbitro: Sorvillo di Piombino (assistenti Scellato di Prato e Gambini di Pontedera).

Reti: 75’ rig. Antongiovanni; 95’ Koceku

Minuti di recupero ancora una volta amici del Montelupo che dopo la vittoria di 10 giorni fa in casa contro il Lanciotto, maturata al 94′ grazie al guizzo di LORENZO GORI, sempre in pieno recupero (al 95′ per la precisione) ha strappato un punto sul campo dell’Audace Galluzzo. Un pari quanto mai prezioso sia per come è maturato sia perché permette agli amaranto di tenere a distanza i gialloblù d’Oltarno e di mantenersi appena fuori dalla zona play-out. Rispetto alle ultime due vittoriose uscite mister ANDREA LUCCHESI opera un solo cambio inserendo FILIPPO CUPO a destra in difesa e avanza MIRKO MARRAZZO sulla linea dei centrocampista al posto di TOMMASO FORNAI.

LA PARTITA

Dopo una prima fase di studio sono i padroni di casa a rendersi pericolosi due volte sempre con Thiam. Nel primo caso al 16′ la conclusione dell’attaccante locale viene sventata in tuffo da RICCARDO DELFINO; nel secondo il portiere amaranto addirittura si supera nel respingere il colpo di testa quasi a botta sicura dello stesso numero 8 gialloblù sugli sviluppi di un traversone di Barnabani. Scampato il pericolo si vede anche il Montelupo, che si affaccia pericolosamente dalle parti di Ioanna poco prima dell’intervallo con un tiro di ANTONIO GRANATO, che sibila vicinissimo al palo.

Nella ripresa l’equilibrio continua a farla da padrone. L’Audace Galluzzo mantiene maggiormente l’iniziativa, ma i ragazzi di mister Lucchesi coprono bene il campo e resistono in maniera ordinata ai tentativi offensivi dei padroni di casa. Almeno fino al 75′ quando si sblocca il risultato: Tanini entra in area e finisce a terra, per il direttore di gara non ci sono dubbi ed indica il dischetto con il neo entrato Antongiovanni (il capitano del Galluzzo rientrava dopo un infortunio) che non sbaglia. Sotto di una rete ad un quarto d’ora dalla fine il Montelupo sembra ormai condannato alla sconfitta, ma GIACOMO CERBONI e compagni hanno il grande merito di non mollare mai e al quinto minuto di recupero vengono premiati con la rete di FLORYAN KOCEKU, subentrato poco prima del vantaggio locale al posto di MIRKO MARRAZZO.

Di |2021-11-10T09:36:26+00:0010 Novembre 2021|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

MONTELUPO – LANCIOTTO 2-1

GORI FA ESPLODERE IL CASTELLANI AL 94′

MONTELUPO: Delfino, Marrazzo, Mattei A., Brogi (85’ Mattei M.), Buzzi, Corsinovi, Fornai (70’ Terramoto), Cerboni (87’ Gueye), Anedda (85’ Gori), Ndaw, Granato (80’ Cupo). A disp.: Parrini, Banchi, Seghetti, Fedeli. All. Lucchesi.

LANCIOTTO CAMPI: Carnevali, Ballerini, Facchini (73’ Benelli), Bambi (59’ Landi), Di Giusto, Esposito, Pucci (75’ Ascalese), Fedi (70’ Bonciani), Cecchi, Verdi, Umberti (59’ Traversari). A disp.: Cerbai, Sciuto, Biagioni, Torrigiani, Landi. All. Selvaggio.

Arbitro: De Marco di Lucca (assistenti Ferretti di Pistoia e Vannini di Siena).

Reti: 41’ Brogi; 65’ Cecchi; 94’ Gori.

Sbloccatosi nella trasferta di San Piero a Sieve, il Montelupo concede il bis ed ottiene anche la prima vittoria al “Castellani”. Un successo, quello contro il Lanciotto Campi, maturato in pieno recupero grazie ad un guizzo di LORENZO GORI: il centrocampista classe 2001, subentrato da poco al posto di FABRIZIO ANEDDA, è bravo a credere su un pallone in profondità che sembrava innocuo per la difesa campigiana e trafiggere inesorabilmente il portiere ospite. Delirio in tribuna e sul rettangolo verde, dove tutta la panchina amaranto salta in piedi per correre ad abbracciare il proprio giovane compagno. Ma riavvolgiamo il nastro e vediamo com’è si è sviluppato questo incontro.

IL MONTELUPO LA SBLOCCA

Mister ANDREA LUCCHESI conferma la formazione che sette giorni prima aveva sbancato San Piero a Sieve, ma rispetto a quell’incontro la partenza degli amaranto è un po’ meno veemente. L’unica occasione più nitida è una giocata di bomber FABRIZIO ANEDDA, che al 25′ si libera bene al limite dell’area e lascia partire una conclusione che termina però alta dopo aver sorvolato di poco la traversa. Il match prosegue poi sui binari dell’equilibrio fino al 41′ quando riusciamo a sbloccarla per un regalo concesso dalla difesa del Lanciotto. Cercando di partire dal basso sugli sviluppi di una rimessa da fondo campo, infatti, il portiere appoggia ad un compagno che gli restituisce il pallone ma al momento di calciare l’estremo difensore ospite colpisce male e finisce per servire EDOARDO BROGI all’altezza della lunetta, il classe 2001 controlla, avanza di qualche metro e deposita comodamente nella porta praticamente sguarnita.

RIPRESA AL CARDIOPALMA

Nella ripresa il Lanciotto torna in campo più determinato e propositivo, riuscendo ad alzare un po’ il proprio baricentro. Buzzi e compagni, per la verità, non hanno però grande difficoltà ad arginare i tentativi offensivi dei campigiani, almeno fino a metà tempo: corre il 65′, infatti, quando un giocatore del Lanciotto affonda sulla sinistra, entrando in area dal lato corto, Marrazzo già ammonito cerca di contrastarlo ma non con la dovuta verve e allora l’avversario mette al centro un insidioso pallone rasoterra, che il centravanti Cecchi è lesto a girare in rete. Poco dopo lo stesso Cecchi impensierisce seriamente RICCARDO DELFINO, bravo a farsi trovare pronto, ma come detto in apertura all’ultimo respiro è il Montelupo a trovare la zampata vincente.

Un successo prezioso che ci consente di continuare a tenere alle spalle 5 formazioni (Lebowski, Galluzzo sul cui campo andremo domenica prossima, lo stesso Lanciotto, San Piero a Sieve e Gallianese) e di accorciare pure le distanze dalla zona play-off, adesso lontana 4 lunghezze.

Di |2021-11-02T18:37:32+00:002 Novembre 2021|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti
Torna in cima