Home|Uncategorized

ATHLETIC CALENZANO – MONTELUPO 0-1

LENSI ABBASSA LA SARACINESCA, GRANATO LA DECIDE

ATHLETIC CALENZANO: Evi, Conti, Becattini, Maliqaj, Francini, Landolina, Gianassi, Idmane, Palaj, Simoni, Biagioni. A disp.: Zambri, Silvestri L., Corti, Lascialfari, Curumi, Silvestri N., Buitoni, Miranda, Caciagli. All.: Scintu. .

MONTELUPO: : Lensi, Marrazzo, Mattei, Brogi, Cupo, Corsinovi, Bruno (86′ Bagnoli), Beconcini (57’ Granato), Anedda (86’ Garunja), Leoncini (73’ Gueye), Gori (63’ Cerboni). A disp.: Consani, Buzzi, Carli, Rosi. All.: Galgani (Lucchesi squalificato).

ARBITRO: Di Legge di Pisa (assistenti Testi di Livorno e Giunta di Firenze).

RETE: 85′ Granato.

PRONTO RISCATTO A CALENZANO

Serviva una risposta dopo la battuta d’arresto casalinga contro la Rignanese e una risposta è arrivata. Pur soffrendo, grazie ad una prestazione solida e compatta, il Montelupo è riuscito a portar via l’intera posta in palio dal “Magnolfi” di Calenzano. Mister ANDREA LUCCHESI, in tribuna per squalifica e sostituito in panchina dal vice TOMMASO GALGANI, deve fare a meno ancora di FEDERICO BUZZI in difesa ed ELHAJI GUEYE in attacco, ma entrambi partono almeno dalla panchina con il secondo che subentra poi nel corso della ripresa. Rispetto alla prima giornata il tecnico montelupino cambia solo due uomini: uno forzata per la squalifica di ALIOUNE NDAW con LORENZO GORI al suo posto e l’altro per scelta tecnica con LORENZO BRUNO che rileva l’altro classe 2004 MATTIA BAGNOLI. In panchina si rivede poi anche GIACOMO CERBONI (un recupero importante il suo), pure una mezz’oretta in campo per lui, dopo l’infortunio alla caviglia rimediato in estate.

A differenza della sfida contro la Rignanese, stavolta gli amaranto hanno un ottimo approccio alla gara tanto che dopo appena un minuto hanno già sfiorato il vantaggio con GORI, il quale non arriva per questione di centimetri sull’invitante traversone di FABRIZIO ANEDDA. Scampato il pericolo, però, cresce l’Athletic Calenzano che minuto dopo minuto prende possesso del campo. I padroni di casa appaiono soprattutto più reattivi sulle seconde palle, ma senza mai impensierire seriamente ANDREA LENSI, almeno fino al 40′. Quando mancano ormai solo 5 minuti all’intervallo, infatti, capitan LEONARDO CORSINOVI tocca la palla in area con la mano e l’arbitro accorda il calcio di rigore al Calenzano: sul dischetto si presenta Simoni, che calcia debolmente ma angolato alla destra di LENSI, il quale intuisce la traiettoria del tiro e neutralizza bloccando a terra. Si va quindi al riposo a reti bianche.

RIPRESA IN CRESCENDO GRAZIE AI CAMBI

La ripresa si apre con un Calenzano sempre padrone del campo e un MONTELUPO comunque ordinato e attento nel contenere le avanzate locale. Dopo altre due chances non andate a buon fine di Simoni e Palaj, però, è il nostro portiere LENSI a salire nuovamente in cattedra opponendosi da campione ad una conclusione di Biagioni al 65′. Con l’innesto di forze fresche, però, il Montelupo riesce a ripartire con più efficacia e al 70′ ha la prima ghiottissima occasione per passare in vantaggio, ma un difensore rossoblù è provvidenziale nel chiudere ANTONIO GRANATO al momento di concludere da ottima posizione. E’ di fatto il preludio al gol, che arriva all’85’ quando proprio CERBONI lancia alla perfezione per lo stesso GRANATO, il quale dopo un aggancio sontuoso passa avanti al proprio marcatore e si presenta a tu per tu con Evi, trafiggendolo con un chirurgico tocco nell’angolino basso alla sua sinistra. A questo punto, però, al MONTELUPO viene un po’ il braccino e non riesce a gestire bene gli ultimi minuti di gioco più i cinque di recupero, concedendo un’altra clamorosa opportunità al Calenzano per pareggiare: corre il 92′, infatti, quando Simoni si libera di un paio di avversari in area, presentandosi poi solo davanti a LENSI, il quale però è ancora una volta ‘miracoloso’ sbarrando nuovamente la strada al numero dieci locale.

La foto in copertina è il gruppo della Prima squadra durante la presentazione ufficiale

Di |2022-10-03T23:12:11+00:003 Ottobre 2022|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

MONTELUPO – RIGNANESE 0-2

BRUTTO AVVIO DI CAMPIONATO

MONTELUPO: Lensi, Cupo, Mattei (85’ Buzzi), Brogi (85’ Gori), Corsinovi, Bagnoli, Marrazzo (75’ Rosi), Beconcini (70’ Granato), Anedda, Ndaw, Leoncini (80’ Garunja). A disp.: Consani, Bruno, Carli, Romanelli. All.: Lucchesi A.

RIGNANESE: Vestri, Fagioli, Merola (77’ Molinu), Sottili, Pruneti, Spiga, Bevicini (70’ Giuffrè), Cardi (75’ Fabbri), Mande (55’ Sagnini), Kuqi, Ciancaleoni (83’ Lalaj). A disp.: Chiti, Calcinai, Casalini, , Landini. All.: Lucchesi F.

ARBITRO: Subhan di Pontedera (assistenti Gentili di Grosseto e Sordi di Firenze).

RETI: 30’ Mande, 80’ Ciancaleoni.

NOTE: Espulsi Ndaw (M) al 40’ e Spiga (R) al 70’

ALTRO SCHERZETTO DEL CUGINO

Così come l’anno scorso Montelupo è ancora terra di conquista per il montelupino Francesco Lucchesi, che con la sua Rignanese espugna di nuovo il “CASTELLANI”, nel derby in famiglia contro il cugino ANDREA LUCCHESI. Il tecnico amaranto, oltre all’infortunato GIACOMO CERBONI, che ne avrà ancora per diverse settimane, ha dovuto rinunciare all’esperienza del portiere RICCARDO DELFINO e del difensore centrale FEDERICO BUZZI, entrato soltanto nei minuti finali, oltre all’imprevedibilità dell’attaccante ELHAJI GUEYE. Tra i pali ha fatto il suo esordio ANDREA LENSI, samminiatese classe ’98 cresciuto nei settori giovanili di Tuttocuoio e Scandicci prima di collezionare 24 presenze in Eccellenza col Signa nel 2019-’20 (poco fortunate invece le ultime due esperienze al Ponsacco e alla Cuoiopelli). A differenza delle precedenti due uscite di coppa, però, gli amaranto sbagliano completamente approccio alla gara consegnandosi per i primi venti minuti nelle mani dei biancoverdi ospiti, autentici padroni del campo. Due ottimi interventi dell’esordiente LENSI hanno permesso di rimanere sullo 0-0 al Montelupo, che col passare dei minuti ha iniziato a prendere le misure agli avversari, riducendo la pressione nella propria metà campo ma al 30′ la Rignanese trova ugualmente la rete del vantaggio con Mande. La reazione locale non arriva e, anzi, poco prima dell’intervallo la situazione si complica quando il direttore di gara mostra il cartellino rosso ad ALIOUNE NDAW.

RIPRESA CON SEGNALI DI RISVEGLIO, MA TROPPO STERILI

Dopo l’intervallo i ragazzi di ANDREA LUCCHESI hanno provato a reagire cercando di venire a capo del bandolo della matassa, ma anche dopo la ritrovata parità numerica per l’espulsione del difensore ospite Spiga, non sono arrivate occasioni degne di nota per pareggiare. Così la Rignanese ha sostanzialmente vita facile nel gestire il vantaggio e anzi, a dieci minuti dal triplice fischio finale, riesce anche a raddoppiare in contropiede con Ciancaleoni. Un passo indietro, quindi, da parte della truppa amaranto rispetto a quanto fatto vedere nelle due sfide di Coppa Toscana e nelle amichevoli estive, ma il campionato è appena iniziato è c’è tutto il tempo per tornare sulla strada giusta, a partire dall’anticipo di sabato prossimo in casa dell’Athletic Calenzano.

“Dopo l’ottimo pre-campionato che ci aveva portato ad avere tante certezze – commenta il direttore sportivo, Massimiliano Gori – questo avvio di campionato non è stato come ce lo aspettavamo. L’approccio alla gara non è stato ottimale e nel resto della partita non siamo riusciti ad invertire l’inerzia dell’incontro. Una partita giocata male, ma non c’è da fare drammi”

La foto in copertina è stata presa dal profilo Facebook dell’Assessore allo Sport di Montelupo, Simone Focardi

Di |2022-09-26T16:47:07+00:0026 Settembre 2022|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

IL MEMORIAL BORSELLI E’ AMARANTO

BATTUTE SIA RIGNANESE CHE INCISA

Rignanese e Montelupo schierate a centrocampo prima del fischio d’inizio (Foto presa dalla pagina Facebook della Rignanese)

Continuano ad arrivare buone indicazioni dal campo per il MONTELUPO in vista del debutto nel girone B di Promozione di domenica 25 settembre proprio a Rignano sull’Arno, dove ieri sera i ragazzi di mister ANDREA LUCCHESI si sono aggiudicati la seconda edizione del Memorial Carlo Borselli. Il torneo si è svolto con la classica formula del triangolare all’italiana (tre gare da 45′ ciascuna con eventuali rigori in caso di parità al termine del tempo regolamentare per assegnare 2 punti alla squadra vincente dal dischetto e uno a quella perdente con 3 punti per chi invece ha la meglio al 45′), a cui oltre a noi e ai biancoverdi padroni di casa guidati dal cugino del nostro tecnico Francesco Lucchesi ha partecipato anche l’Incisa di Prima Categoria.

Una fase di Montelupo-Incisa (Foto presa dalla pagina Facebook della Rignanese)

Le prime due squadre a scendere in campo sono state proprio Rignanese e Incisa, con quest’ultima che si è imposta per 1-0 grazie alla rete di Scopino. Così i biancoverdi locali sono stati costretti a tornare subito in campo per la seconda sfida contro i nostri ragazzi, che grazie ad una prestazione maiuscola hanno prevalso per 4-2. Una sfida ricca di spettacolo ed emozioni, quindi, che ha visto gli amaranto gioire grazie alla doppietta di ALIOUNE NDAW e ai centri di NICCOLO’ LEONCINI (grande impatto con la nuova maglia per l’ex Lastrigiana) e di capitan LEONARDO CORSINOVI.

Grazie a questa vittoria degli amaranto è diventato determinate l’ultimo confronto tra montelupini e Incisa per assegnare il trofeo. Match che si è conclusa con un’altra vittoria dei ragazzi di LUCCHESI, stavolta di misura grazie al guizzo di ELHADJI GUEYE. Di conseguenza ecco la classifica finale: MONTELUPO 6; Incisa 3; Rignanese 0. Così il nostro capitano CORSINOVI ha potuto ricevere la coppa per la prima classificata dalle mani della signora Gloria Borselli e da quelle del presidente onorario del club di casa, Romano Bagnoschi. Non è una competizione ufficiali e i 3 punti in palio possono lasciare il tempo che trovano, ma senza dubbio è stata la riprova che la squadra è sulla strada giusta come già dimostrato nel doppio confronto col Gambassi, battuto sia all’andata che al ritorno, che è valso la qualificazione al 2° turno di Coppa Italia.

Da sinistra Gloria Borselli, il nostro capitano Corsinovi e Romano Bagnoschi (Foto presa dalla pagina Facebook della Rignanese)

Nella foto in copertina il gruppo montelupino in festa con la coppa (Foto presa dalla pagina Facebook della Rignanese)

Di |2022-09-15T16:41:37+00:0015 Settembre 2022|Uncategorized|0 Commenti

MONTELUPO – GAMBASSI 3-1

ALTRA VITTORIA, GLI OTTAVI DI COPPA SONO NOSTRI

MONTELUPO: Consani, Cupo, Bagnoli, Beconcini, Mattei, Buzzi (58’ Marrazzo), Carli, Leoncini (83’ Masoni),
Anedda (87’ Bruno), Ndaw (87’ Romanelli), Gori (65’ Rosi). A disp.: Murdocca, Mancini, Potogu, Garunja. All.: Lucchesi.

GAMBASSI: Bennato, Antonini, Oliva S., Carcione, Vallesi, Bianchi, Mazzanti, Giorgio (70’ Oliva A.), Rosi (80’
Ciappi F.), Kodraziu (64’ Botti), Gaudino (58’ Angioli). A disp.: Giubbolini, El Bhit, Baragli, Ciappi M., Salerno. All.: Ciappi D.

ARBITRO: Lisi di Empoli (assistenti Argiolas di Pisa e De Vanni di Livorno.

RETI: 25’ rig. Rosi; 44’ Cupo; 72’ Anedda; 75’ Ndaw.

NOTE. Espulso Bianchi (G) al 47’ per fallo da ultimo uomo.

TRIS IN RIMONTA PER BISSARE L’ANDATA

Seconda gara ufficiale della stagione e seconda vittoria per il MONTELUPO, che si qualifica così agli ottavi di finale della Coppa Promozione in programma il prossimo 26 ottobre a Taverne d’Arbia contro l’Asta che ha a sua volta eliminato il Badesse (vittoria per 3-0 all’andata in casa e sconfitta indolore per 3-2 al ritorno in trasferta). Dopo il 2-0 dell’andata a Gambassi, infatti, gli amaranto si impongono in rimonta anche al “CASTELLANI”. Rispetto a sette giorni fa mister ANDREA LUCCHESI cambia soltanto due pedine dell’undici iniziale: una forzata vista la squalifica di capitan LEONARDO CORSINOVI dopo il rosso rimediato a Gambassi, il cui posto viene preso dal ‘veterano’ FEDERICO BUZZI, alla sua prima apparizione stagionale e l’altra per scelta con l’inserimento del giovane esterno ex Fucecchio ANDREA CARLI al posto di MIRKO MARRAZZO.

Nonostante la nostra squadra potesse contare su due risultati su tre a disposizione per passare il turno, sono proprio i montelupini a partire meglio sfiorando il vantaggio al 14′ con FILIPPO CUPO, ottima la risposta del portiere ospite Bennato, liberato al tiro da LORENZO GORI. La replica dei termali, però, non si fa attendere e al 20′ ci vuole un provvidenziale intervento di JOELE CONSANI per negare la gioia del gol a Rosi. Il bomber giallorosso ha comunque modo di rifarsi 4 minuti più tardi quando trasforma il calcio di rigore che riapre il discorso qualificazione. Nonostante lo svantaggio, comunque, il MONTELUPO non accusa il colpo e nel finale di tempo riesce a pareggiare: corre il 43′ infatti quando ALIOUNE NDAW, imbeccato da FABRIZIO ANEDDA, si vede fermare in corner da un altro strepitoso intervento di Bennato; sul seguente tiro dalla bandierina, però, è proprio il numero dieci amaranto a disegnare una perfetta parabola per il colpo di testa vincente di CUPO.

LA RIPRESA E’ UN MONOLOGO AMARANTO

Dopo l’intervallo bastano appena 2 minuti per capire che l’inerzia del match si è definitivamente spostata verso i padroni di casa: si tratta dell’episodio dell’espulsione di Bianchi, reo di aver fermato fallosamente NICCOLO’ LEONCINI lanciato a rete, che costringe il Gambassi a giocare praticamente l’intera ripresa in dieci. Superiorità numerica che i ragazzi di LUCCHESI sfruttano subito per presentarsi con continuità dalle parti di uno strepitoso Bennato: dopo una conclusione alta di ANEDDA da ottima posizione su assist di NDAW, il giovane estremo difensore giallorosso si supera su una conclusione dalla distanza di GORI con ANEDDA che spara nuovamente alto un’ottima chance sul successivo calcio d’angolo.

Dopo una serie di sostituzioni da ambo le parti, però, il MONTELUPO riesce a chiudere definitivamente il conto con un micidiale uno-due nel giro di 3 minuti: al 72′ GORI e NDAW duettano bene al limite dell’area e smarcano davanti alla porta ANEDDA, con il bomber amaranto che stavolta non sbaglia mentre al 75′ è lo stesso NDAW a siglare il tris. Nel finale poi c’è spazio per altre sostituzioni e per la traversa colpita da FRANCESCO ROMANELLI, uno dei subentrati, sugli sviluppi di una punizione di TOMMASO BECONCINI. Adesso, in attesa dell’inizio del campionato (domenica 25 settembre) i prossimi impegni degli amaranto sono mercoledì sera un triangolare a Rignano sull’Arno con la Rignanese del montelupino Francesco Lucchesi e l’Incisa e sabato prossimo un’altra amichevole casalinga contro i pari categoria della neopromossa San Miniato (ex società del nostro tecnico).

Di |2022-09-12T16:01:16+00:0012 Settembre 2022|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

DOMANI PRESENTAZIONE UFFICIALE

APPUNTAMENTO ALLE 21.30 IN PIAZZA DEI CONTINENTI

L’inizio dei vari campionati è ormai alle porte e anche in casa amaranto è tempo di presentare tutti i protagonisti della stagione 2022-2023, dagli staff tecnici a tutti i ragazzi che scenderanno in campo per difendere i colori del Montelupo. Domani seria alle ore 21.30 presso l’ARENA NUOVO MONDO in piazza dei Continenti si terrà infatti la PRESENTAZIONE UFFICIALE di tutte le formazioni montelupine, dalla PRIMA SQUADRA che ha già positivamente esordito nella Coppa Italia di Promozione ai team del SETTORE GIOVANILE, che saranno ai nastri di partenza di prestigiosi tornei regionali o di merito, passando naturalmente per tutti i gruppi della SCUOLA CALCIO.

La serata è inserita all’interno del cartellone della manifestazione “VOLONTARIA MENTIS”, che al termine di tre settimane di eventi culturali e di intrattenimento, si concluderà domenica. Nell’occasione sarà premiato anche il RIONE vincitore dell’ultima edizione del Palio di Montelupo, ossia VIA ROVAI. Durante la serata sarà anche possibile cenare grazie alle prelibatezze cucinate dai volontari del Circolo Il Progresso con un meno che spazi dagli antipasti ai dolci passando per i primi e il fritto.

Di |2022-09-08T16:43:22+00:008 Settembre 2022|Uncategorized|0 Commenti

GAMBASSI – MONTELUPO 0-2

ESORDIO CON I FIOCCHI IN COPPA

GAMBASSI: Posarelli, Orlandini, Oliva S. (76’ Ciappi F.), Carcione (57’ Ciappi M., 87’ Angioli), Vallesi, Tafi, Giorgio, Salerno (67’ Signorini), Botti (57’ Mazzanti), Kodraziu, Rosi. A disp.: Bennato, Bianchi, Antonini, Baragli. All.: Ciappi D.

MONTELUPO: Consani, Cupo, Mattei, Beconcini (85’ Masoni), Corsinovi, Bagnoli, Marrazzo (80’ Carli), Leoncini, Anedda (80’ Garunja), Ndaw, Gori (63’ Brogi). A disp.: Murdocca, Buzzi, Romanelli, Potogu, Rosi. All.: Lucchesi.

ARBITRO: Poggianti di Livorno (assistenti Cipriani e Calvetti di Firenze).

RETI: 47’ Leoncini, 57’ Anedda.

NOTE: Espulso Corsinovi (M) al 74’ per fallo da ultimo uomo.

UNO-DUE MICIDIALE IN AVVIO DI RIPRESA

Parte nel migliore dei modi la stagione del Montelupo, che nell’andata del 1° turno di Coppa Italia di Promozione espugna il campo del Gambassi, ipotecando di fatto la qualificazione in vista del ritorno di domenica prossima al “CASTELLANI”. Assenti l’esperto FEDERICO BUZZI in difesa (in panchina solo ad onor di firma) ed EL HADJI GUEYE davanti, mister ANDREA LUCCHESI si affida a bomber FABRIZIO ANEDDA e alla qualità di ALIOUNE NDAW, oltre al dinamismo del nuovo arrivato NICCOLO’ LEONCINI, classe 2001 proveniente dalla Lastrigiana. Oltre a FILIPPO CUPO (’03), che già nella passata stagione si era spesso ritagliato un posto da titolare, spazio anche per gli altri giovani ‘locali’ JOELE CONSANI (’05) tra i pali e MATTIA BAGNOLI (’04) in difesa a cui nella ripresa si aggiunge pure l’esordio in prima squadra dell’altro difensore COSIMO MASONI (’04).

Fin dalle prime battute gli amaranto mostrano un bel palleggio e vanno per tre volte vicini al vantaggio. Prima ANEDDA viene fermato dalla tempestiva uscita del portiere giallorosso, poi LORENZO GORI si fa respingere sulla linea da Tafi il proprio tapin a botta sicura dopo che Posarelli si era superato su una precedente conclusione e infine ANDREA MATTEI non inquadra lo specchio della porta al termine di un’azione ben congeniata da GORI, MIRKO MARRAZZO e LEONCINI. Si va così al riposo a reti bianche con il Gambassi che esce comunque fuori nella seconda parte del primo tempo, vedendosi annullare anche una rete a Botti per fuorigioco.

La gara si decide dopo l’intervallo, con i nostri ragazzi che premono di nuovo sull’acceleratore una volta rientrati in campo. Trascorsi appena 2 minuti della ripresa è proprio il neo acquisto LEONCINI a strappare applausi: il numero 8 amaranto parte dalla destra, salta il diretto avversario ed entra di gran carriera in area, si libera di altri due giocatori locali e la piazza là dove Posarelli non può arrivare. Chapeau! I padroni di casa provano a reagire, ma la botta da fuori di Giorgio si stampa sulla traversa. Così, al 57′ ecco il raddoppio ad opera di bomber ANEDDA, abile a sfruttare un’indecisione della retroguardia locale su assist del solito LEONCINI. Al 74′ il Montelupo resta in inferiorità numerica per l’espulsione di capitan LEONARDO CORSINOVI, reo di aver fermato con un fallo una chiara occasione da gol, ma resiste fino al triplice fischio finale agli assalti del Gambassi, che colpisce anche un’altra traversa con Rosi.

Di |2022-09-05T15:43:35+00:005 Settembre 2022|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

UN SUCCESSO IL 1° CITTA’ DELLA CERAMICA IN MEMORIA DI ‘ISSIMO’

GIRONE A

MONTELUPO – Academy Porcari 3-1 (Bonanni, Gruosso, Gargani)

Academy Porcari – Zenith Prato 0-4

Zenith Prato – MONTELUPO 2-0

Squadra PT V N P RF RS
Zenith Prato 6 2 0 0 6 0
MONTELUPO 3 1 0 1 3 3
Academy Porcari 0 0 0 2 1 7

GIRONE B

Maliseti Seano – Margine Coperta 0-2

Margine Coperta – Livorno 9 1-0

Livorno 9 – Maliseti Seano 1-2

Squadra PT V N P RF RS
Margine Coperta 6 2 0 0 3 0
Maliseti Seano 3 1 0 1 2 3
Livorno 9 0 0 0 2 1 3

GIRONE C

Ponsacco – Coiano S. Lucia 0-1

Coiano S. Lucia – Mazzola Valdarbia 0-1

Mazzola Valdarbia – Ponsacco 0-2

Squadra PT V N P RF RS
Ponsacco 3 1 0 1 2 1
Coiano S. Lucia 3 1 0 1 1 1
Mazzola Valdarbia 3 1 0 1 1 2

GIRONE D

Portuale Livorno – Rinascita Doccia 3-3

Rinascita Doccia – Bellaria Pontedera 1-0

Bellaria Pontedera – Portuale Livorno 1-2

Squadra PT V N P RF RS
Portuale Livorno 4 1 1 0 5 4
Rinascita Doccia 4 1 1 0 4 3
Bellaria Pontedera 0 0 0 1 1 3

PIAZZAMENTI FINALI

SEMIFINALI 9°-12° POSTO

Academy Porcari – Livorno 9 2-0 / Bellaria Pontedera – Mazzola Valdarbia 2-0

FINALE 11°-12° POSTO: Livorno 9 – Mazzola Valdarbia 3-0

FINALE 9°-10° POSTO: Academy Porcari – Bellaria Pontedera 4-1.

SEMIFINALI 5°-8° POSTO

MONTELUPO – Maliseti Seano 0-1 / Coiano S. Lucia – Rinascita Doccia 0-0 (vince Doccia ai rigori)

FINALE 7°-8° POSTO: MONTELUPO – Coiano S. Lucia 2-5

FINALE 5°-6° POSTO: Maliseti Seano – Rinascita Doccia 5-0

SEMIFINALI 1°-4° POSTO

Margine Coperta – Zenith Prato 2-2 (vince Margine coperta ai rigori) / Portuale Livorno – Ponsacco 1-1 (vince Portuale ai rigori)

FINALE 3°-4° POSTO: Ponsacco – Zenith Prato 0-3

FINALE 1°-2° POSTO: Margine Coperta – Portuale Livorno 3-0

I Giovanissimi B del MONTELUPO

Al termine della prima edizione è stato il Margine Coperta (nella foto di copertina) ad iscrivere per prima il proprio nome nell’Albo d’Oro del Torneo Regionale “CITTA’ DELLA CERAMICA – MEMORIAL MASSIMO MORI”, che da giovedì a domenica è andato in scena agli impianti “Castellani” e “Brandani” per la categoria GIOVANISSIMI B. Al di là dello splendido spettacolo regalato in campo dalle 12 partecipanti, in rappresentanza di 7 province toscane, all’insegna del divertimento e del fair-play, questa prima edizione è andata in archivio tra i sorrisi di tutti coloro che si sono adoperati per la completa riuscita della manifestazione. Tanti i volontari genitori che si sono infatti messi a disposizione, soprattutto per servizio ristoro e che, in occasione dell’ultima giornata di gare, hanno anche ricevuto la visita del Sindaco Paolo Masetti.

I volontari insieme al Sindaco Masetti (al centro)

“Innanzitutto faccio i miei complimenti ai nostri ragazzi per come hanno affrontato le gare anche se i risultati non li hanno premiati per come avrebbero meritato. In secondo luogo ringrazio tutti i volontari che hanno curato l’ambito ristorazione, permettendo la perfetta riuscita di questo delicato compito, e più in generale tutti coloro che si sono prodigati in questi giorni, per far si che il torneo riuscisse nel miglior modo possibile – commenta il Responsabile del nostro Settore Giovanile, ANDREA VAGLINI – Non so se è più la stanchezza o la soddisfazione. Sicuramente un impegno gravoso che mi ha assorbito mentalmente e fisicamente. Ma è stato un atto dovuto nei confronti di una persona splendida come ‘issimo’. La ruota della vita ci insegna che ogni fine è un nuovo inizio e anche a questo giro non si sfugge da questa massima. Cercheremo quindi di organizzare una seconda edizione ancora più bella ed accattivante…”.

Per quanto riguarda i premi individuali, infine, ERJON DEDELI (prima foto da sinistra) del Maliseti Seano si è laureato capocannoniere con 5 reti mentre DORIAN MATASSI (foto al centro) del Ponsacco si è aggiudicato il premio come miglior portiere. Il titolo di miglior giocatore del torneo è andato invece a GIANMARCO BARATUCCI (seconda foto da sinistra) dello Zenith, mentre il tecnico montelupino MIRKO LANDINI (seconda foto da destra) è stato premiato con il riconoscimento di mister fair-play. Infine, a dirigere la finalissima è stato il fischietto della sezione di Empoli PAOLO CILIA (prima foto da destra).

Il capocannoniere Dedeli (Maliseti)
Il miglior giocatore Baratucci (Zenith Prato)
Il miglior portiere Matassi (Ponsacco)
Il Mister Fair Play Landini (Montelupo)
L'arbitro della finale, Paolo Cilia (sezione Empoli)
Di |2022-06-06T16:34:27+00:006 Giugno 2022|Uncategorized|0 Commenti

1° TORNEO “CITTA’ DELLA CERAMICA”-MEMORIAL MORI, CI SIAMO!

SI PARTE DOMANI, LE FINALI DOMENICA

Ormai è solo questione di ore e poi si alzerà il sipario sul 1° TORNEO REGIONALE “CITTA’ DELLA CERAMICA”, che da domani a domenica (con la sola eccezione di venerdì) vedrà scendere in campo sia al “CASTELLANI” che al “BRANDANI” 12 formazioni da tutta la Toscana in memoria di “ISSIMO” MASSIMO MORI, compianto dirigente amaranto scomparso nell’ottobre del 2018. La manifestazione è riservata alla categoria GIOVANISSIMI B UNDER 14 2008 e vedrà rappresentate sette province della nostra regione con alcune delle maggiori realtà toscane a livello giovanile.

La formula del torneo prevede la disputa di quattro triangolari con gare di sola andata, al termine delle quali le prime quattro classificate accederanno alle semifinali per stabilire i piazzamenti dal 1° al 4° posto; le quattro seconde classificate daranno vita alle semifinali per stabilire i piazzamenti dal 5° all’8° posto e infine le quattro terze classificate si contenderanno le posizioni dal 9° al 12° posto.

Questi i quattro raggruppamenti

GIRONE A GIRONE B GIRONE C GIRONE D
MONTELUPO Maliseti Seano Ponsacco Portuale Livorno
Academy Porcari Margine Coperta Coiano S. Lucia Rinascita Doccia
Zenith Prato Livorno 9 Mazzola Valdarbia Bellaria Cappuccini

Di seguito, invece, ecco il calendario completo

Di |2022-06-01T16:21:53+00:001 Giugno 2022|Blog, Design, News, Uncategorized|0 Commenti

MONTELUPO – SESTESE 2-1

LA SALVEZZA E’ REALTA’

MONTELUPO: Delfino, Cupo, Fornai (65’ Granato), Brogi, Buzzi, Corsinovi, Marrazzo (55’ Mattei), Cerboni (74’ Gueye), Anedda, Ndaw, Semplici. A disp.: Parrini, Masoni, Bagnoli, Gori, Beconcini, Koceku. All.: Lucchesi.

SESTESE: Valoriani, Grazzini, Bandinelli, Fattori (46’ Renieri, 70′ Farulli), Sanni, Bencini (46′ Nencini), Wahabi, Vinciarelli (46’ Idmane), Di Vico, Ridolfi, Paggetti. A disp.: Giuntini, Romani, Capetta, Simeone, Silvestri. All.: Melani.

ARBITRO: Biagini di Lucca (assistenti Liberatori di Arezzo e Lazzareschi di Lucca).

RETI: 11’ Anedda; 20′ Cupo; 83’ Paggetti.

PARTENZA SPRINT E SOFFERENZA FINALE

La festa in campo vista dagli spalti (Foto di Giulia Lucchesi)

Abbiamo dovuto soffrire fino al 90′, ma al triplice fischio finale si è innalzato l’urlo del Castellani: SALVEZZA!. Dopo la rocambolesca sconfitta di misura, maturata in rimonta negli ultimi cinque minuti di gioco dell’andata, i nostri ragazzi erano costretti a vincere davanti ai propri sostenitori, accorsi in massa sulle tribune del Castellani, per mantenere la categoria. E capitan LEONARDO CORSINOVI e compagni non hanno sbagliato approccio al match: sono bastati 20 minuti, infatti, agli amaranto per ribaltare il risultato di Sesto Fiorentino. All’11’ MIRKO MARRAZZO affonda sulla fascia e pennella un traversone al bacio per FABRIZIO ANEDDA, che appostato sul secondo palo insacca di testa. Passano 9 minuti e il Montelupo raddoppia: stavolta è GIACOMO CERBONI a disegnare la parabola giusta in area per l’accorrente FILIPPO CUPO, il quale stacca perfettamente di testa spedendo la sfera sotto l’incrocio dei pali.

La Sestese appare frastornata e i padroni di casa provano a sfruttare l’inerzia della sfida con FABRIZIO ANEDDA che al 24′ si procura anche un calcio di rigore, salvo poi spedirlo fuori alla destra del portiere. Si resta quindi sul 2-0, che è anche poi il punteggio con cui si va all’intervallo anche se gli amaranto avrebbero meritato un vantaggio più ampio viste pure le occasioni non sfruttate da ALIOUNE NDAW e FILIPPO SEMPLICI. Il canovaccio tattico del match, comunque, non cambia nemmeno in avvio di ripresa con i rossoblù ospiti che provano a fare la partita, ma che sbattono costantemente contro l’ottima organizzazione tattica del Montelupo, che ha l’unica pecca di non chiudere il conto. Gli amaranto non riescono infatti a concretizzare altre due occasioni con il neo entrato ELHADJI GUEYE, che pescato per due volte negli ultimi sedici metri avversari, prima non riesce a concludere e successivamente spara addosso al portiere.

La gioia amaranto a fine partita (Foto presa dalla pagina FB dell’assessore allo sport Simone Focardi)

Si arriva così all’83’ quando una disattenzione difensiva costa cara: sugli sviluppi di una punizione laterale, in cui la Sestese è solita muovere la palla invece di metterla subito in mezzo, FEDERICO BUZZI e compagni si lasciano sorprendere dal solito Paggetti (mattatore della gara all’andata con la doppietta decisiva), il quale trova il pertugio giusto per accorciare le distanze. A questo punto nelle fila amaranto inizia a serpeggiare un po’ di comprensibile paura di vedersi sfuggire di mano l’obiettivo proprio sul più bello. I ragazzi di mister ANDREA LUCCHESI, comunque controllano bene il forcing finale della Sestese e portano a casa la tanto agognata salvezza.

Queste a fine match le parole del nostro allenatore:

Mister Lucchesi portato in trionfo dai suoi ragazzi (Foto presa dalla pagina Fb dell’assessore allo sport Simone Focardi)

“Abbiamo disputato un primo tempo importante, come ci è capitato spesso durante questa stagione, ma non siamo riusciti a concretizzare per quanto prodotto. E non mi riferisco solo al rigore sbagliato perché prima dell’intervallo abbiamo sprecato almeno altre due ottime occasioni per chiudere la partita. Anche nella ripresa ci sono capitate diverse opportunità per mettere il punto esclamativo e regalarci un finale di partita meno ansioso. Invece, poi, su una punizione laterale in cui loro sono bravi a muovere la palla, ci siamo fatti sorprendere ed è arrivato il 2-1 che ha inevitabilmente acceso il finale di gara. Comunque è bene tutto quel che finisce bene, anche perché non raggiungere la salvezza sarebbe stata una punizione troppo severa per questo gruppo, che per quanto fatto vedere in campo avrebbe invece meritato persino i play-off”.

Di |2022-05-30T16:38:05+00:0030 Maggio 2022|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

SESTESE – MONTELUPO 2-1

ULTIMI CINQUE MINUTI FANALI

SESTESE: Valoriani, Grazzini, Bandinelli, Fattori, Sanni, Bencini, Wahabi (75’ Idmane), Vinciarelli (60’ Capetta), Di Vico (80’
Silvestri), Ridolfi (65’ Renieri), Simeone (52’ Paggetti). A disp.: Giuntini, Romani, Nencini, Farulli. All. Melani.

MONTELUPO: Delfino, Cupo, Fornai (57’ Granato), Brogi, Corsinovi, Buzzi, Marrazzo (60’ Koceku), Cerboni, Anedda,
Ndaw, Semplici (60’ Gueye). A disp.: Parrini, Masoni, Bagnoli, Beconcini, Gori, Mattei. All. Galgani (Lucchesi squalificato).

ARBITRO: Buchignani di Livorno (assistenti Mazzoni e Tilli di Prato).

RETI: 58’ Brogi; 85’ e 90’ Paggetti.

UNA VITTORIA CI SEPARA DALLA SALVEZZA

Avanti fino all’85’ il Montelupo torna dall’andata dei play-out di Sesto Fiorentino con un pugno di mosche in mano. Il micidiale uno-due piazzato  dalla Sestese negli ultimi 5 minuti vale infatti il sorpasso e costringe adesso gli amaranto a vincere a tutti i costi il match di ritorno di domenica prossima al “Castellani” (basta anche con una rete di scarto perché pareggiando la differenza reti avremmo il vantaggio del miglior piazzamento al termine della regular season.

Bisognosa di vincere, la Sestese iniziai a spron battuto e si rende minacciosa dalle parti di RICCARDO DELFINO in un paio di circostanze, ma il portierone amaranto risponde presente in entrambe le occasioni: prima sventa la conclusione di Di Vico al 9′ e poi si ripete al 13′ su Simeone. I ragazzi di mister ANDREA LUCCHESI lasciano l’iniziativa ai rossoblù locali, che al 28′ si vedono anche annullare una rete per fuorigioco allo stesso Simeone, per poi provare a far male in contropiede e prima dell’intervallo riescono a rendersi pericolosi con ALIOUNE NDAW, che strozza troppa il tiro al momento di battere a rete e due volte con FABRIZIO ANEDDA, specialmente al 44′ quando il suo mancino termina di un soffio a lato.

Si va quindi al riposo a reti bianche, ma dopo l’intervallo è il Montelupo ad entrare meglio in campo tanto che al 58′ trova anche il vantaggio grazie ad un perentorio stacco aereo di EDOARDO BROGI. Con il passare dei minuti, però, il Montelupo abbassa un po’ troppo il proprio baricentro lasciando troppo campo alla Sestese, che grazie anche all’innesto di forze fresca alza la propria pressione offensiva. Proprio uno dei nuovi entrati, Paggetti è l’eroe di giornate: all’85’ sugli sviluppi di un corner trova infatti il chirurgico diagonale rasoterra dal limite dell’area che vale il pareggio e al 90′ fulmina nuovamente DELFINO con uno splendido esterno sinistro al volo da fuori area che termina la propria corsa esattamente sotto l’incrocio dei pali per il tripudio locale.

Di |2022-05-23T15:33:17+00:0023 Maggio 2022|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti
Torna in cima