SCONFITTA TROPPO PESANTE

SESTESE: Valoriani, Grazzini, Bandinelli, Fattori (85’ Idmane), Sanni, Manetti, Capetta (70′ Paggetti), Vinciarelli (71′ Frongillo), Simeone (71′ Silvestri), Ridolfi, Di Vico (88’ Farulli). A disp.: Giuntini, Bencini, Nencini, Renieri. All.: Angelini.

MONTELUPO: Delfino, Cupo, Mattei (55′ Marrazzo), Semplici (76’ Fedeli), Buzzi (66’ Koceku), Corsinovi, Fornai (46’ Brogi), Cerboni, Anedda, Ndaw, Granato (76’ Gori). A disp.: Parrini, Masoni, Beconcini, Bartoletti. All.: Lucchesi.

ARBITRO: Marino di Pisa (assistenti Goretti del Valdarno e Martelli di Firenze).

RETI: 12’, 65′ e 81′ Di Vico, 89’ Silvestri

AVVIO TUTTO DI MARCA ROSSOBLU’

Brutta battuta d’arresto per il Montelupo al “Torrini” di Sesto Fiorentino contro una Sestese a caccia di punti salvezza, ma reduce da 5 sconfitte consecutive. Diciamo subito che il punteggio è fin troppo pesante per la truppa di mister ANDREA LUCCHESI, che è stata comunque in partita fino all’81’ quando è arrivato il terzo gol personale di uno scatenato Di Vico che ha di fatto mandato i titoli di coda. L’avvio, però, è tutto di marca locale, tanto che al 12′ i padroni di casa hanno già sbloccato il risultato con una splendida conclusione da fuori area del loro numero dieci che si infila proprio sotto l’incrocio dei pali. Passano poco meno di due minuti e ci vuole uno strepitoso doppio intervento con tanto di successivo salvataggio ‘miracoloso’ di capitan LEONARDO CORSINOVI per non incassare subito il raddoppio.

Con il passare dei minuti, però, gli amaranto prendono le misure alla Sestese e inizio a tirare fuori la testa dal guscio: al 23′ ANDREA MATTEI scappa sulla sinistra e mette in mezzo un bel traversone per FABRIZIO ANEDDA, che spizza di testa indirizzando la sfera sul palo più lontano, ma Valoriani ci arriva e sventa la minaccia; al 26′ invece è ALIOUNE NDAW a sfondare dalla parte opposta e a servire a centro area il solito ANEDDA, il quale dopo aver controllato non riesce stavolta ad impensierire il portiere locale. Il Montelupo adesso c’è, però, ed al 37′ mette nuovamente i brividi a Valoriani, determinante nel respingere la punizione ben indirizzato di NDAW.

Nel finale di tempo torna però a farsi vedere la Sestese, che va vicinissima al raddoppio ancora con Di Vico, ma stavolta la sua bordata dalla distanza si stampa sulla traversa. Ad inizio ripresa mister LUCCHESI prova ad inserire forse fresche con gli ingressi di EDOARDO BROGI in mezzo al campo e MIRKO MARRAZZO a sinistra ed al 61′ è ancora NDAW a sfiorare il pari con una pregevole azione personale, conclusa con un tiro che termina di un soffio a lato.

FATALI GLI ULTIMI MINUTI

Nel momento migliore degli amaranto, però, ecco la beffa con la rete del 2-0 sestese ad opera ancora di Di Vico. A questo punto il nostro allenatore prova a cambiare le carte in tavola ed inserisce un attaccante, FLORYAN KOCEKU per un difensore, l’esperto FEDERICO BUZZI, ma i tentativi amaranto non riescono a scardinare l’attenta linea difensiva locale. Così, dopo altre due sostituzioni (fanno il loro ingresso in campo anche SAMUELE FEDELI e LORENZO GORI), si arriva al minuto 81′ quando un traversone del neo entrato Silvestri trova pronto a centro area il solito Di Vico a girare in rete la propria personale tripletta. La partita si chiude qui con un generoso forcing finale del Montelupo, che spalanca però solo le porte al contropiede del definitivo 4-0 della Sestese all’89’ proprio con Silvestri, che parte da metà campo, si percorre circa sessanta metri e trafigge inesorabilmente DELFINO.

Nonostante la sconfitta rimaniamo fuori dalla zona play-out, ma vediamo avvicinarsi pericolosamente la Rignanese (scontro diretto al “Castellani” alla penultima giornata), adesso distante un solo punto dopo la vittoria a San Piero a Sieve, che resta quindi attardato di due lunghezze. A 4 punti si avvicina anche la Sestese, mentre la Gallianese è rientrata dentro la forbice degli 8 punti che riattiva quindi lo spareggio salvezza pure per la quintultima classificata.