ULTIMI CINQUE MINUTI FANALI

SESTESE: Valoriani, Grazzini, Bandinelli, Fattori, Sanni, Bencini, Wahabi (75’ Idmane), Vinciarelli (60’ Capetta), Di Vico (80’
Silvestri), Ridolfi (65’ Renieri), Simeone (52’ Paggetti). A disp.: Giuntini, Romani, Nencini, Farulli. All. Melani.

MONTELUPO: Delfino, Cupo, Fornai (57’ Granato), Brogi, Corsinovi, Buzzi, Marrazzo (60’ Koceku), Cerboni, Anedda,
Ndaw, Semplici (60’ Gueye). A disp.: Parrini, Masoni, Bagnoli, Beconcini, Gori, Mattei. All. Galgani (Lucchesi squalificato).

ARBITRO: Buchignani di Livorno (assistenti Mazzoni e Tilli di Prato).

RETI: 58’ Brogi; 85’ e 90’ Paggetti.

UNA VITTORIA CI SEPARA DALLA SALVEZZA

Avanti fino all’85’ il Montelupo torna dall’andata dei play-out di Sesto Fiorentino con un pugno di mosche in mano. Il micidiale uno-due piazzato  dalla Sestese negli ultimi 5 minuti vale infatti il sorpasso e costringe adesso gli amaranto a vincere a tutti i costi il match di ritorno di domenica prossima al “Castellani” (basta anche con una rete di scarto perché pareggiando la differenza reti avremmo il vantaggio del miglior piazzamento al termine della regular season.

Bisognosa di vincere, la Sestese iniziai a spron battuto e si rende minacciosa dalle parti di RICCARDO DELFINO in un paio di circostanze, ma il portierone amaranto risponde presente in entrambe le occasioni: prima sventa la conclusione di Di Vico al 9′ e poi si ripete al 13′ su Simeone. I ragazzi di mister ANDREA LUCCHESI lasciano l’iniziativa ai rossoblù locali, che al 28′ si vedono anche annullare una rete per fuorigioco allo stesso Simeone, per poi provare a far male in contropiede e prima dell’intervallo riescono a rendersi pericolosi con ALIOUNE NDAW, che strozza troppa il tiro al momento di battere a rete e due volte con FABRIZIO ANEDDA, specialmente al 44′ quando il suo mancino termina di un soffio a lato.

Si va quindi al riposo a reti bianche, ma dopo l’intervallo è il Montelupo ad entrare meglio in campo tanto che al 58′ trova anche il vantaggio grazie ad un perentorio stacco aereo di EDOARDO BROGI. Con il passare dei minuti, però, il Montelupo abbassa un po’ troppo il proprio baricentro lasciando troppo campo alla Sestese, che grazie anche all’innesto di forze fresca alza la propria pressione offensiva. Proprio uno dei nuovi entrati, Paggetti è l’eroe di giornate: all’85’ sugli sviluppi di un corner trova infatti il chirurgico diagonale rasoterra dal limite dell’area che vale il pareggio e al 90′ fulmina nuovamente DELFINO con uno splendido esterno sinistro al volo da fuori area che termina la propria corsa esattamente sotto l’incrocio dei pali per il tripudio locale.