IN MUGELLO MINUTI FINALI AMARI

SAN PIERO A SIEVE: Sequi, Lastrucci (62′ Barzagli), Bonifazi, Pozzi, Bencini, Frilli, Barracco, Gori M., Jori (90′ Lukolic), Maenza, Cassai (70′ Giani). A disp.: Tortelli, Borsotti, Merolla, Zeni, Cianferoni, Avdullai. All.: Grossi.

MONTELUPO: Lensi, Marrazzo, Mattei, Brogi, Cupo, Corsinovi, Bianchini (46′ Bruno), Beconcini (90′ Granato), Anedda, Leoncini (70′ Ndaw), Garunja (80′ Gueye). A disp.: Consani, Carli, Seghetti, Gori L., Cerboni. All.: Lucchesi.

ARBITRO: Bagni di Prato (assistenti Scellato di Prato e Bertolucci di Lucca).

RETI: 38′ Anedda; 75′ Garunja; 89′ Gori; 91′ Pozzi.

DALLO 0-2 AL 2-2 IN 2 MINUTI ALLO SCADERE

Quanto rammarico in casa MONTELUPO per la trasferta mugellana sul comunque insidioso campo del San Piero a Sieve. Ai padroni di casa, ultimi insieme al Quarrata prima di questo incontro e reduci dall’esonero del tecnico con la squadra affidata al direttore sportivo, il merito di non aver mai mollato e di averci creduto fin da ultimo, ma avanti 0-2 al 75′ la formazione amaranto aveva ormai già assaporato il ritorno alla vittoria dopo la brusca battuta d’arresto della domenica precedente al “CASTELLANI” contro l’Athletic Calenzano.

Mister ANDREA LUCCHESI ritrova bomber FABRIZIO ANEDDA dal primo minuto ed ALIOUNE NDAW per la panchina, mentre rispetto alla gara col Calenzano oltre ad EL HADJI GUEYE, che ha fatto spazio ad ANEDDA, escono anche ANTONIO GRANATO, LORENZO BRUNO e GIACOMO CERBONI a cui stavolta vengono preferiti ANDREA MATTEI, MATTIA BIANCHINI e TOMMASO BECONCINI. Buono l’approccio alla gara degli amaranto, che provano a fare la partita trovando anche il vantaggio verso il tramonto della prima frazione: corre il 38′, infatti, quando da calcio piazzato proprio ANEDDA disegna una traiettoria imprendibile per il portiere del San Piero a Sieve.

I mugellani non appaiono in grado di reagire e, così, nella ripresa sono ancora i nostri ragazzi ad andare a segno con un perentorio colpo di testa di MATTEO GARUNJA su perfetto traversone del solito ANEDDA. Manca un quarto d’ora alla fine e il MONTELUPO appare in grado di gestire il doppio vantaggio. A cavallo del 90′ succede invece l’imponderabile: all’89’ Mattia Gori trova il pertugio giusto per trafiggere ANDREA LENSI ed accorciare così le distanze ed appana 120 secondi più tardi ecco la clamorosa beffa finale che assume i contorni del classe 2004 Leonardo Pozzi, abile ad insaccare il definitivo 2-2.

Un punto che permette comunque agli amaranto di allungare a 5 le lunghezze di vantaggio sulla zona play-out, tenendo anche a -10 la penultima posizione (distacco fondamentale per far scattare la ‘forbice’ e salvarsi senza spareggio anche finendo eventualmente al quint’ultimo posto). Tra l’altro anche la zona play-off resta a portata di mano, visto che il 5° posto dista appena 2 punti e il secondo solo 4.