TRE PUNTI D’ORO SOTTO L’ALBERO

RIGNANESE: Ferrari, Masi, Spiga, Ieri, Molinu, Pruneti, Sagnini, Frijia, Ciancaleoni, Kuqi, Landini. A disp.: Baldoni, Casalini, Fagioli, Nenciarini, Longo, Rossi, Fambrini, Parigi, Rosi D. All.: Lucchesi F.

MONTELUPO: Venturini, Marrazzo, Mattei A., Brogi, Buzzi, Corsinovi, Gueye, Cerboni, Anedda, Ndaw, Fornai. A disp.: Consani, Seghetti, Cupo, Gori, Granato, Semplici, Fedeli, Terramoto, Koceku. All.: Lucchesi A.

ARBITRO: Bo di Livorno (assistenti Furiesi di Empoli e Mazzoni di Prato).

RETI: 46’ Sagnini; 54’ Gueye; 60’ Anedda.

ANDREA VINCE LA SFIDA TRA CUGINI CON FRANCESCO

Va ad ANDREA LUCCHESI, alla guida del Montelupo, il primo confronto in famiglia con il cugino Francesco, titolare della panchina della Rignanese. Un successo arrivato al termine dell’ennesima rimonta stagionale degli amaranto. Ormai sta diventando una costante per capitan LEONARDO CORSINOVI e compagni che sono la squadra che ha conquistato più punti nel girone B di Promozione da una situazione di svantaggio. Un dato che sottolinea senza dubbio il carattere e il gran cuore di questi ragazzi, che non si lasciano mai sopraffare dalle difficoltà, consapevoli non solo della propria forza ma anche dell’idea di calcio che provano a perseguire su ogni campo. Dall’altro lato però, a voler fare l’avvocato del diavolo, andare sempre sotto potrebbe significare un approccio sbagliato alle partite. Inoltre, alla lunga, dover sempre prendere uno schiaffo per reagire potrebbe essere deleterio. In questo momento, però, godiamoci questa grande prima parte di stagione dei nostri ragazzi che sono arrivati alla sosta per le festività natalizie forti del 6° posto con gli stessi 18 punti della Rondinella. Un piazzamento che tiene gli amaranto in piena corsa play-off con il 2° posto lontano appena 3 lunghezze e il primo 6, mentre la zona rossa è un po’ più lontano: il quintultimo posto che costringerebbe ai play-out per la salvezza è infatti lontano 4 punti.

SI DECIDE TUTTO NELLA RIPRESA

Ma veniamo adesso a quanto è successo in campo con mister ANDREA LUCCHESI che è costretto ad affidarsi tra i pali al giovane della Juniores Regionale Elite LORENZO VENTURINI (’04), a causa dell’infortunio dell’esperto RICCARDO DELFINO e della seconda giornata di squalifica di MATTEO PARRINI. In panchina come dodicesimo si è accomodato addirittura JOELE CONSANI (’05), estremo difensore ex Santa Maria della formazione Allievi Regionali. Al centro della difesa, dopo aver scontato il turno di squalifica, ritrova invece posto FEDERICO BUZZI al fianco di LEONARDO CORSINOVI con MIRKO MARRAZZO e ANDREA MATTEI confermati rispettivamente sulla corsia di destra e di sinistra. Per il resto le uniche due novità rispetto al pareggio casalingo contro l’Athletic Calenzano sono GIACOMO CERBONI ed ELHADJI GUEYE, che rispettivamente in mezzo al campo e sulla trequarti hanno vinto il ballottaggio con FILIPPO SEMPLICIFLORYAN KOCEKU.

Nella prima frazione prevale la prudenza da entrambe le parti con la partita che si sviluppa soprattutto a centrocampo senza particolari occasioni. Dopo l’intervallo, invece, la sfida si fa più vibrante con la Rignanese che prova ad alzare il proprio baricentro. Basta un minuto, infatti, ai biancoverdi locali per sbloccare il risultato con Sagnini. Il Montelupo, però, non ci sta e reagisce quasi subito: il pareggio arriva otto minuti più tardi ed è opera di GUEYE. Altri sei giri di lancette di orologio e i nostri ragazzi la ribaltano completamente con bomber FABRIZIO ANEDDA, giunto al suo 8° sigillo stagionale che ne fa il capocannoniere del girone insieme a Lorenzo Zeni dell’Alleanza Giovanile Dicomano. Nell’ultima mezz’ora, poi, il Montelupo amministra abbastanza bene il vantaggio senza mai rischiare seriamente di compromettere la vittoria e al triplice fischio finale può così festeggiare il quinto successo stagionale, secondo in trasferta.

Adesso spazio a brindisi e panettoni per l’ormai imminente Natale, poi testa subito a preparare al meglio la sfida dopo la sosta del 9 gennaio contro la seconda forza del girone Audax Rufina, ospite al Castellani.