AL CASTELLANI PASSA L’AUDAX RUFINA

MONTELUPO: Lensi, Cupo, Marrazzo, Brogi (85′ Gori), Corsinovi, Buzzi (55′ Carli), Bruno (75′ Bianchini), Cerboni (65′ Leoncini), Anedda, Ndaw, Beconcini (55′ Garunja). A disp.: Delfino, Mattei, Granato, Gueye. All.: Lucchesi Andrea.

AUDAX RUFINA: Lenzini, Sequi, Ballini, Maccari, Celli, Galantini, Cicalini, Somigli, Di Vico, Tanini, Mazzoni (75′ Falcini). A disp.: Galigani, Fusi, Castri, Poggiali, Cerchi, Venuto, Falugiani. All.: David Mugnai.

ARBITRO: Marino di Pisa (assistenti Rama e Di Spigno di Livorno).

RETI: 7′ Tanini; 43′ rig. Mazzoni; 67′ Ndaw; 82′ Falcini.

NOTE: Espulso Corsinovi (M) al 78′

SECONDA SCONFITTA DI FILA

A quasi due mesi dalla precedente (0-2 con la Rignanese alla 1a giornata) il MONTELUPO incappa nella seconda sconfitta stagionale al “CASTELLANI”. Dopo il ko subito in rimonta a Campi Bisenzio contro il Lanciotto, quindi, gli amaranto si fermano anche al cospetto dell’Audax Rufina. A differenza delle ultime uscite, stavolta l’approccio è migliore quello dei bianconeri ospiti che al 7′ sono già in vantaggio grazie a Tanini, fortunata a vincere un rimpallo in area ma bravo poi a ribadire in rete senza lasciare scampo ad ANDREA LENSI. Buona comunque la reazione dei ragazzi di mister ANDREA LUCCHESI, i quali però non riescono ad essere particolarmente incisivi. Così l’Audax continua a tessere la propria manovra in mezzo al campo grazie soprattutto alle geometrie di Maccari, anche se poi è sempre Tanini l’uomo più pericoloso per la difesa locale. Si arriva così al 43′ quando un ingenuo fallo di FILIPPO BROGI costa il calcio di rigore che Mazzoni trasforma per il raddoppio ospite con cui si va all’intervallo.

Così come la prima frazione anche la ripresa si apre nel segno dell’Audax Rufina, che però esercita una supremazia territoriale sterile senza riuscire mai a rendersi realmente pericolosa. Col passare dei minuti, quindi, viene fuori il MONTELUPO che inizia a guadagnare campo grazie anche all’ingresso di MATTEO GARUNJA, che da maggior supporto in avanti a bomber FABRIZIO ANEDDA. In un paio di circostanza, infatti, ci vogliono altrettanti interventi importanti del numero uno dell’Audax Rufina per scongiurare la rete amaranto, che al 67′ arriva comunque. Merito di ALIOUNE NDAW, terzo centro consecutivo, il quale beffa Lenzini (non impeccabile nella circostanza) con una conclusione da circa trenta metri da posizione defilata. A questo punto capitan LEONARDO CORSINOVI e compagni ci credono, ma devono fare i conti con due decisioni arbitrali decisamente rivedibili: prima, infatti, il direttore di gara non concede un rigore a GARUNJA, apparso netto e successivamente sventola in maniera un po’ troppo sbrigativa il cartellino rosso proprio a CORSINOVI. Nonostante l’inferiorità numerica gli amaranto provano generosamente a gettarsi in avanti alla ricerca del pari, ma nel finale incassano anche il definitivo 3-1 in contropiede ad opera del neo entrato Falcini.

Restiamo quindi a quota 11, conservando però gli stessi 3 punti di vantaggio sulla zona play-out dato che il Grassina cade sul campo della capolista Affrico. In coda infatti vince soltanto il Quarrata che si porta a -4 dagli amaranto insieme all’Athletic Calenzano, che ha invece osservato il proprio turno di riposo. Sosta da calendario che nel prossimo fine settimana riguarderà proprio il MONTELUPO.