BARGELLI INTERROMPE LA STRISCIA POSITIVA

CENTRO STORICO LEBOWSKI: Zangarelli, Frutti, Magnelli, Quadri, Geri, Giuntoli, Calbi, Fornai S. (75’ Bagnoli), Bargelli (85’ Cubillos), Ortega, Cammelli (60’ Piccioli). A disp. Mirri, Pistelli, Burchielli, Murras, Conti. All. Murras.

MONTELUPO: Delfino, Cupo (87’ Fornai T.), Granato, Gori (46’ Gueye), Buzzi, Corsinovi, Koceku (67’ Fedeli), Mattei M. (90’ Semplici), Anedda, Cerboni, Terramoto. A disp. Parrini, Marcacci. All. Lucchesi.

Arbitro: Martini di Arezzo (assistenti Cerofolini e Materozzi di Arezzo).

Rete: 47’ Bargelli.

Secondo anticipo consecutivo per il Montelupo, che dopo il successo interno sulla Gallianese deve stavolta arrendersi sul campo del Centro Storico Lebowski. Nella nebbia (diradata poi nella ripresa) del “Nesi” di Tavarnuzze si interrompe quindi la striscia positiva di 4 risultati utili consecutivi dei ragazzi di mister ANDREA LUCCHESI. Il tecnico montelupino, al netto del recupero di FILIPPO SEMPLICI che va in panchina, deve infatti fare i conti con le assenze di EDOARDO BROGI, ALIOUNE NDAW e LEONARDO BANCHI che vanno ad aggiungersi agli altri infortunati ANDREA MATTEI, EMANUELE SEGHETTI e MIRKO MARRAZZO. Confermata la difesa con FILIPPO CUPO e ANTONIO GRANATO sugli esterni e la collaudata coppia FEDERICO BUZZILEONARDO CORSINOVI al centro, in mediana LORENZO GORI e MATTEO MATTEI prendono il posto degli assenti BROGI e NDAW mentre FLORYAN KOCEKU rivela ELHADJI GUEYE e DAMIANO TERRAMOTO l’ex Fucecchio SAMUELE FEDELI in attacco.

PRIMO TEMPO IN MEZZO ALLA NEBBIA

Nei primi 45 minuti la fa da padrone la nebbia con RICCARDO DELFINO che si deve distendere subito su un velenoso diagonale proveniente dalla sinistra, mentre per il resto l’unica occasione degna di nota è una punizione dei padroni di casa dal limite della lunetta che si spegne di poco alta. La ripresa, invece, si apre con il vantaggio del Lebowski ad opera di Bargelli, abile a girare in rete di testa un traversone proveniente dalla destra.

LA REAZIONE AMARANTO

Il Montelupo ha quasi subito una buona occasione per pareggiare quando sulla punizione mancina dai venti metri di BUZZI, il portiere locale non trattiene ma respinge poi d’istinto il tentativo di tapin di FABRIZIO ANEDDA con un compagno che invece respinge poco prima della linea la seconda ribattuta di TERRAMOTO. Ancora più clamorosa, però, la chance capitata sugli sviluppi di un corner a CUPO, il quale tutto solo dall’altezza del limite dell’area piccola mette clamorosamente alto con il piatto sinistro. Il Montelupo insiste e su un bel lancio di GIACOMO CERBONI il neo entrato GUEYE ci prova al volo da posizione leggermente defilato sul secondo palo, ma trova soltanto l’esterno della rete. Il Lebowski ormai pensa solo a chiudere ogni spazio per provare poi a ripartire in contropiede, anche se DELFINO è impegnato solo in un paio di parate a terra, così sono ancora gli amaranto a rendersi pericolosi con TERRAMOTO: il numero 11 calcia cadendo e il portiere grigionero neutralizza senza troppi patemi. La partita poi scivola via verso il triplice fischio finale che sancisce il quarto ko stagionale dei nostri ragazzi.