Home|2022|Maggio

ENPLEIN AL MEMORIAL “BORGIOLI”

TRIONFANO ANCHE GLI ALLIEVI B

Quest’anno il Memorial “Simone Borgioli” si tinge completamente di amaranto. Dopo i successi di ALLIEVI e GIOVANISSIMI, infatti, è arrivato anche quello dei classe 2006 (nella foto il selfie finale con il nostro responsabile del settore giovanile Andrea Vaglini e l’assessore allo sport Simone Focardi) allenati da Cristiano Coli e Fabio Fabiani, che nella finalissima andata in scena al “Brandani” di via Landini si sono imposti con un pirotecnico 5-3 sul Castelfiorentino. Gli amaranto erano giunti all’atto conclusivo per l’assegnazione del trofeo eliminando in semifinale la Real Cerretese, sempre dopo la lotteria dal dischetto. In questo caso la partita si era chiusa sul 2-2 per effetto delle reti di GIULIO TOFANI ed ELIA CINTELLI per i nostri ragazzi e di Masha e Corsi per i biancoverdi medicei.

Cerretesi che si sono poi riscattati nella finalina per il 3°-4° posto battendo con un ‘tennistico’ 6-2 il San Donato Tavarnelle, già superato con un eloquente 5-0 in semifinale dal Castelfiorentino (doppiette di Minuti ed El Bhit e centro di Murati). Bella anche la cornice di pubbliche che ha assistito ai due week-end di gare con l’assessore allo sport del Comune di Montelupo, Simone Focardi che ha poi effettuato le premiazioni (nella foto a fianco con il capitano del Montelupo).

Di |2022-06-01T07:04:24+00:0031 Maggio 2022|Blog, Design, Featured, News|0 Commenti

MONTELUPO – SESTESE 2-1

LA SALVEZZA E’ REALTA’

MONTELUPO: Delfino, Cupo, Fornai (65’ Granato), Brogi, Buzzi, Corsinovi, Marrazzo (55’ Mattei), Cerboni (74’ Gueye), Anedda, Ndaw, Semplici. A disp.: Parrini, Masoni, Bagnoli, Gori, Beconcini, Koceku. All.: Lucchesi.

SESTESE: Valoriani, Grazzini, Bandinelli, Fattori (46’ Renieri, 70′ Farulli), Sanni, Bencini (46′ Nencini), Wahabi, Vinciarelli (46’ Idmane), Di Vico, Ridolfi, Paggetti. A disp.: Giuntini, Romani, Capetta, Simeone, Silvestri. All.: Melani.

ARBITRO: Biagini di Lucca (assistenti Liberatori di Arezzo e Lazzareschi di Lucca).

RETI: 11’ Anedda; 20′ Cupo; 83’ Paggetti.

PARTENZA SPRINT E SOFFERENZA FINALE

La festa in campo vista dagli spalti (Foto di Giulia Lucchesi)

Abbiamo dovuto soffrire fino al 90′, ma al triplice fischio finale si è innalzato l’urlo del Castellani: SALVEZZA!. Dopo la rocambolesca sconfitta di misura, maturata in rimonta negli ultimi cinque minuti di gioco dell’andata, i nostri ragazzi erano costretti a vincere davanti ai propri sostenitori, accorsi in massa sulle tribune del Castellani, per mantenere la categoria. E capitan LEONARDO CORSINOVI e compagni non hanno sbagliato approccio al match: sono bastati 20 minuti, infatti, agli amaranto per ribaltare il risultato di Sesto Fiorentino. All’11’ MIRKO MARRAZZO affonda sulla fascia e pennella un traversone al bacio per FABRIZIO ANEDDA, che appostato sul secondo palo insacca di testa. Passano 9 minuti e il Montelupo raddoppia: stavolta è GIACOMO CERBONI a disegnare la parabola giusta in area per l’accorrente FILIPPO CUPO, il quale stacca perfettamente di testa spedendo la sfera sotto l’incrocio dei pali.

La Sestese appare frastornata e i padroni di casa provano a sfruttare l’inerzia della sfida con FABRIZIO ANEDDA che al 24′ si procura anche un calcio di rigore, salvo poi spedirlo fuori alla destra del portiere. Si resta quindi sul 2-0, che è anche poi il punteggio con cui si va all’intervallo anche se gli amaranto avrebbero meritato un vantaggio più ampio viste pure le occasioni non sfruttate da ALIOUNE NDAW e FILIPPO SEMPLICI. Il canovaccio tattico del match, comunque, non cambia nemmeno in avvio di ripresa con i rossoblù ospiti che provano a fare la partita, ma che sbattono costantemente contro l’ottima organizzazione tattica del Montelupo, che ha l’unica pecca di non chiudere il conto. Gli amaranto non riescono infatti a concretizzare altre due occasioni con il neo entrato ELHADJI GUEYE, che pescato per due volte negli ultimi sedici metri avversari, prima non riesce a concludere e successivamente spara addosso al portiere.

La gioia amaranto a fine partita (Foto presa dalla pagina FB dell’assessore allo sport Simone Focardi)

Si arriva così all’83’ quando una disattenzione difensiva costa cara: sugli sviluppi di una punizione laterale, in cui la Sestese è solita muovere la palla invece di metterla subito in mezzo, FEDERICO BUZZI e compagni si lasciano sorprendere dal solito Paggetti (mattatore della gara all’andata con la doppietta decisiva), il quale trova il pertugio giusto per accorciare le distanze. A questo punto nelle fila amaranto inizia a serpeggiare un po’ di comprensibile paura di vedersi sfuggire di mano l’obiettivo proprio sul più bello. I ragazzi di mister ANDREA LUCCHESI, comunque controllano bene il forcing finale della Sestese e portano a casa la tanto agognata salvezza.

Queste a fine match le parole del nostro allenatore:

Mister Lucchesi portato in trionfo dai suoi ragazzi (Foto presa dalla pagina Fb dell’assessore allo sport Simone Focardi)

“Abbiamo disputato un primo tempo importante, come ci è capitato spesso durante questa stagione, ma non siamo riusciti a concretizzare per quanto prodotto. E non mi riferisco solo al rigore sbagliato perché prima dell’intervallo abbiamo sprecato almeno altre due ottime occasioni per chiudere la partita. Anche nella ripresa ci sono capitate diverse opportunità per mettere il punto esclamativo e regalarci un finale di partita meno ansioso. Invece, poi, su una punizione laterale in cui loro sono bravi a muovere la palla, ci siamo fatti sorprendere ed è arrivato il 2-1 che ha inevitabilmente acceso il finale di gara. Comunque è bene tutto quel che finisce bene, anche perché non raggiungere la salvezza sarebbe stata una punizione troppo severa per questo gruppo, che per quanto fatto vedere in campo avrebbe invece meritato persino i play-off”.

Di |2022-05-30T16:38:05+00:0030 Maggio 2022|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

PRENDIAMOCI QUESTA SALVEZZA

FACCIAMO BATTERE UN UNICO CUORE AMARANTO

Siamo arrivati al momento della verità. Ancora 90 minuti di gioco, al massimo 120, per conquistare la salvezza e confermarci in Promozione anche per la stagione 2022-23. Non ci sono più prove d’appello, serve una vittoria per festeggiare. Domani a partire dalle ore 16 il nostro Castellani deve essere interamente amaranto, il dodicesimo uomo in campo per spingere la squadra oltre l’ostacolo. Un unico cuore pulsante che scandisca il ritmo di capitan LEONARDO CORSINOVI e compagni. Senza paura, ma con la voglia di meritare ancora questo palcoscenico. Un ultimo forzo per rincorrere ancora una volta un avversario, dare una mano al proprio compagno e poter magari poi gioire tutti insieme sotto la tribuna.

L’andata al Torrini di Sesto Fiorentino ci ha lasciato un amaro epilogo con la rimonta rossoblù negli ultimi cinque minuti di gioco, ma anche la consapevolezza che i ragazzi di mister ANDREA LUCCHESI (oggi nuovamente in panchina dopo aver scontato la squalifica) hanno tutte le carte in regola per poter battere questa Sestese. Avere la meglio con due gol di scarto sarebbe l’ideale per non trascinare la sfida ai tempi supplementari, ma per rimanere in categoria qualsiasi vittoria andrà bene. Ricordiamo infatti che grazie alla formula che premia la squadra meglio piazzata al termine della regular season in caso di parità nella differenza reti delle due partite, al Montelupo basta pareggiare la sconfitta di misura patita all’andata.

In campionato sul nostro terreno di gioco finì con uno splendido poker a nostro favore: ELHADJI GUEYE poco dopo la mezzora del primo tempo pareggio l’iniziale vantaggio della Sestese, che nella ripresa fu poi travolta dalle reti di FABRIZIO ANEDDA, dello stesso GUEYE e di DAMIANO TERRAMOTO, che nel mercato invernale è però passato alla Larcianese. Insomma, i presupposti per poter ricordarsi a lungo questa giornata ci sono tutti e, forse, il dover giocare senza far troppi calcoli potrebbe anche essere un incentivo ad affrontare il match con il giusto piglio e la giusta determinazione fin dalle prime battute.

LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

La direzione di gara è stata affidata al signor Cristiano Biagini della sezione di Lucca, che si potrà avvalere della collaborazione dei due assistenti Marco Liberatori della sezione di Arezzo e di Nicola Lazzereschi sempre di quella di Lucca.

Di |2022-05-28T13:56:35+00:0028 Maggio 2022|Blog, Design, Featured, News|0 Commenti

I RISULTATI DEL SETTORE GIOVANILE

EN-PLEIN A SUON DI GOL

ALLIEVI PROVINCIALI – GIRONE A PRATO

MONTELUPO – Grignano 3-0 (Nuvoloni, Ded, Baroncelli)

Risultati , Classifica e Marcatori

GIOVANISSIMI B PROVINCIALI – GIRONE M

MONTELUPO – Pelago 4-1 (2 Bonanni, Fiorini, Gargani)

Risultati , Classifica e Marcatori

VINCONO SIA IL 2005 CHE IL 2008

Sono due le formazioni del nostro Settore Giovanile che devono ancora terminare i propri campionati e nell’ultimo week-end hanno centrato entrambe la vittoria. Partiamo dagli ALLIEVI PROVINCIALI di Francesco Sabbatini, che nell’ultima giornata del girone A di Prato hanno regolato 3-0 in casa il Grignano con le reti di MARCO NUVOLONI, GJONI DED (al 15° centro stagionale) e ANDREA BARONCELLI. Con questi 3 punti i giovani amaranto chiudono al 9° posto con 31 punti insieme al San Lorenzo, a -7 dalla coppia che le precede formata da Virtus Comeana e Valbisenzio Academy. Con 19 reti LUIGI DELLA GATTA sale sul podio dei migliori marcatori del girone dietro al capocannoniere Leonardo Calami del Valbisenzio Academy (29) e del vice Giacomo Limberti del Pietà 2004 (28).

Poker, poi, per i GIOVANISSIMI B PROVINCIALI (nella foto) allenati da mister Mirko Landini, che schiantano tra le mura amiche la resistenza del Pelago. Ancora a segno bomber MATTIA BONANNI, autore di una doppietta che lo porta a 13 realizzazioni complessive. Bottino che vale il 3° posto momentaneo nella graduatoria marcatori alle spalle di Rubin Azizaj proprio del Pelago (149 e di Alessio Fiorini dell’Alleanza Giovanile Dicomano. Gli altri gol amaranto portano la firma di STEFANO GARGANI e del classe 2009 FIORINI. La quinta vittoria di questa seconda fase vale per i nostri ‘lupacchiotti’ l’approdo a quota 15 punti ad una giornata dal termine. Posizione che rimarrà tale anche dopo la fine delle ‘ostilità’ visto che i piccoli amaranto hanno 6 punti di vantaggio sul San Giusto le Bagnese e 7 di ritardo proprio dal Pelago.

Di |2022-05-24T15:36:31+00:0024 Maggio 2022|Blog, Design, Featured, News|0 Commenti

SESTESE – MONTELUPO 2-1

ULTIMI CINQUE MINUTI FANALI

SESTESE: Valoriani, Grazzini, Bandinelli, Fattori, Sanni, Bencini, Wahabi (75’ Idmane), Vinciarelli (60’ Capetta), Di Vico (80’
Silvestri), Ridolfi (65’ Renieri), Simeone (52’ Paggetti). A disp.: Giuntini, Romani, Nencini, Farulli. All. Melani.

MONTELUPO: Delfino, Cupo, Fornai (57’ Granato), Brogi, Corsinovi, Buzzi, Marrazzo (60’ Koceku), Cerboni, Anedda,
Ndaw, Semplici (60’ Gueye). A disp.: Parrini, Masoni, Bagnoli, Beconcini, Gori, Mattei. All. Galgani (Lucchesi squalificato).

ARBITRO: Buchignani di Livorno (assistenti Mazzoni e Tilli di Prato).

RETI: 58’ Brogi; 85’ e 90’ Paggetti.

UNA VITTORIA CI SEPARA DALLA SALVEZZA

Avanti fino all’85’ il Montelupo torna dall’andata dei play-out di Sesto Fiorentino con un pugno di mosche in mano. Il micidiale uno-due piazzato  dalla Sestese negli ultimi 5 minuti vale infatti il sorpasso e costringe adesso gli amaranto a vincere a tutti i costi il match di ritorno di domenica prossima al “Castellani” (basta anche con una rete di scarto perché pareggiando la differenza reti avremmo il vantaggio del miglior piazzamento al termine della regular season.

Bisognosa di vincere, la Sestese iniziai a spron battuto e si rende minacciosa dalle parti di RICCARDO DELFINO in un paio di circostanze, ma il portierone amaranto risponde presente in entrambe le occasioni: prima sventa la conclusione di Di Vico al 9′ e poi si ripete al 13′ su Simeone. I ragazzi di mister ANDREA LUCCHESI lasciano l’iniziativa ai rossoblù locali, che al 28′ si vedono anche annullare una rete per fuorigioco allo stesso Simeone, per poi provare a far male in contropiede e prima dell’intervallo riescono a rendersi pericolosi con ALIOUNE NDAW, che strozza troppa il tiro al momento di battere a rete e due volte con FABRIZIO ANEDDA, specialmente al 44′ quando il suo mancino termina di un soffio a lato.

Si va quindi al riposo a reti bianche, ma dopo l’intervallo è il Montelupo ad entrare meglio in campo tanto che al 58′ trova anche il vantaggio grazie ad un perentorio stacco aereo di EDOARDO BROGI. Con il passare dei minuti, però, il Montelupo abbassa un po’ troppo il proprio baricentro lasciando troppo campo alla Sestese, che grazie anche all’innesto di forze fresca alza la propria pressione offensiva. Proprio uno dei nuovi entrati, Paggetti è l’eroe di giornate: all’85’ sugli sviluppi di un corner trova infatti il chirurgico diagonale rasoterra dal limite dell’area che vale il pareggio e al 90′ fulmina nuovamente DELFINO con uno splendido esterno sinistro al volo da fuori area che termina la propria corsa esattamente sotto l’incrocio dei pali per il tripudio locale.

Di |2022-05-23T15:33:17+00:0023 Maggio 2022|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

DOPPIO TRIONFO AL MEMORIAL BORGIOLI

ALZANO LA COPPA ALLIEVI E GIOVANISSIMI B

Terminati i primi due week-end dedicati al Memorial “Simone Borgioli”, è festa doppia in casa MONTELUPO che si aggiudica il torneo sia nella categoria ALLIEVI che in quella GIOVANISSIMI.

Partiamo dai classe 2005 (nella foto di apertura festanti con la coppa), che dopo aver superato 5-0 in semifinale il Firenze Sud (doppietta di Cintelli e reti di Nicolosi, Cesari e Cioni) hanno avuto la meglio anche nella finalissima contro il Bellaria Cappuccini di Pontedera, arrivato all’atto conclusivo dopo aver battuto 3-1 il Santa Maria (a segno Vaccaro, Pompameo e Gneri per i pontederesi e Carpentieri per i gialloblù empolesi). Nonostante la doppia inferiorità numerica e i diversi 2006 in campo gli amaranto si sono imposti con il punteggio di 2-1 grazie ai centri di Balis e del solito Cintelli, mentre per il Bellaria ha segnato Storti. Nella finale per il 3°-4° posto, invece, un gol di Cianchini ha regalato il podio al Santa Maria.

I Giovanissimi amaranto in festa dopo la vittoria in finale sul Bellaria Cappuccini Pontedera

Passiamo quindi ai classe 2007, che hanno visto lo stesso epilogo. A giocarsi la coppa ci sono infatti arrivate anche in questo caso MONTELUPO e Bellaria Cappuccini Pontedera. Gli amaranto ci sono arrivati travolgendo in semifinale con un ‘tennistico’ 6-1 l’Atletico Castello grazie alla tripletta di Rosta e alle reti di Pino, Taccetti e Apetroaii (di Anichini la rete della bandiera dei biancoverdi fiorentini), mentre i pontederesi hanno dovuto ricorrere ad una lunga serie di calci di rigore per sbarazzarsi 12-11 del Forcoli. Nella finalissima, poi, Gracci e Pino mettono la ciliegina sulla torta. Per le statistiche il 3° posto se lo è aggiudicato il Forcoli, che ha piegato 1-0 di misura l’Atletica Castello (match-winner Caruso).

Adesso l’appuntamento è per domenica prossima con le semifinali della categoria ALLIEVI B: alle 9 MONTELUPO-Real Cerretese e alle 10.45 Castelfiorentino-San Donato Tavarnelle. La domenica successiva, 29 maggio, si disputeranno poi le due finali con quella per il 3°-4° posto alle 9 e quella per la vittoria alle 10.45.

CACCIA APERTA AL TRIS. GO AMARANTO!

Di |2022-05-16T16:45:50+00:0016 Maggio 2022|Blog, Design, Featured, News|0 Commenti

I RISULTATI DEL SETTORE GIOVANILE

TANTI GOL MA NESSUNA GIOIA

ALLIEVI PROVINCIALI – GIRONE A PRATO

Prato Nord – MONTELUPO 5-3 (2 Della Gatta, Morelli

Risultati , Classifica e Marcatori

GIOVANISSIMI B PROVINCIALI – GIRONE M

Atletica Castello – MONTELUPO 4-3 (Bonanni, Fornai, Borghi)

Risultati , Classifica e Marcatori

DUE SCONFITTE A TESTA ALTA

Pochi ancora i campionati giovanili che non sono ancora conclusi. Per quanto riguarda quelli provinciali che vedono protagoniste le squadre del nostro vivaio si stanno giocando ancora soltanto il torneo ALLIEVI di Prato e il girone M dei GIOVANISSIMI B di Firenze. Partiamo dal primo campionato, dove nella penultima giornata i ragazzi di mister Francesco Sabbatini sono costretti ad arrendersi 5-3 sul campo del Prato Nord che, già vittorioso 4-1 anche all’andata a Montelupo, si presentava alla vigilia di questo incontro con sole 2 lunghezze di vantaggio in classifica. Non sono serviti purtroppo la doppietta di bomber LUIGI DELLA GATTA, arrivato a quota 19 centri stagionali, e la rete di MATTEO MORELLI.

Per quanto riguarda la formazione allenata da Mirko Landini, invece, l’orgoglio di aver fatto sudare le proverbiali sette camice alla seconda forza del torneo Atletica Castello (nella foto le due squadre prima del loro ingresso in campo, presa dalla pagina Facebook Castello Channel). I biancoverdi fiorentini, infatti, hanno la meglio ma soltanto per 4-3 al termine di una gara sostanzialmente equilibrata e senza esclusione di colpi, naturalmente sportivamente parlando. Oltre al solito MATTIA BONANNI (11° gol in questa seconda fase) per i nostri ‘lupacchiotti’ sono andati a segno anche STEFANO FORNAI e GIACOMO BORGHI.

Di |2022-05-16T16:11:07+00:0016 Maggio 2022|Blog, Design, Featured, News|0 Commenti

AUDAX RUFINA – MONTELUPO 1-4

POKER DA FAVOLA MA NON BASTA

AUDAX RUFINA: Lanzini, Castri, Trincia, Maccari, Giannelli, Galantini, Giordani (57’ Massa), Falugiani, Cicalini (50’ Camara), Benvenuti (65’ Somigli), Bachi. A disp.: Onasini, Fusi, Bechelli, Gori, Tempestini, Sequi. All. Diotaiuti.

MONTELUPO: Delfino, Marrazzo, Granato, Brogi, Corsinovi, Buzzi, Fornai (55’ Cupo), Cerboni, Anedda, Ndaw (86’ Gueye), Semplici (65’ Koceku). A disp.: Parrini, Masoni, Mattei, Bagnoli, Beconcini, Gori. All. Lucchesi (squalificato, in panchina Galgani).

ARBITRO: Giovanili di Arezzo (assistenti Cucciniello di Arezzo e Scipione di Firenze).

RETI: 15’ Semplici; 57’ Bachi; 63’ Ndaw; 85’ Anedda; 93’ rig. Gueye.

LA SALVEZZA PASSA DAL PLAY-OUT CON LA SESTESE

Ci vorranno ancora 180 minuti di sofferenza per portare a casa una salvezza strameritata per quanto visto durante la stagione. Nonostante il poker rifilato alla terza forza del campionato, infatti, il Montelupo è costretto a giocarsi la permanenza in categoria nel play-out contro la Sestese (andata domenica prossima a Sesto Fiorentino e ritorno quella successiva al Castellani). Questo perché contemporaneamente ha vinto anche il San Piero a Sieve, che ha così difeso il proprio quintultimo posto che visto l’ampio margine sulla penultima li ha consentito di festeggiare anticipatamente la salvezza.

A questo punto non bisogna però farsi prendere dalla delusione e dai rimpianti, ma continuare a lavorare a testa bassa ancora per due settimane per andare a prenderci quello che ci siamo ampiamente meritata già durante la stagione regolare. Tornando alla sfida di Rufina, invece, mister ANDREA LUCCHESI (in tribuna per squalifica con in panchina il preparatore atletico TOMMASO GALGANI) ha preparato bene la gara con una tattica attendista, lasciando l’iniziativa ai bianconeri locali, ma pronti a colpire in contropiede. E così effettivamente è andata la partita.

Nei primi minuti tuttavia gli amaranto partono un po’ contratti, ma alla prima occasione passano in vantaggio grazie ad un delizioso tocco sotto misura di FILIPPO SEMPLICI, dopo la bella sponda di testa di GIACOMO CERBONI. I mugellani continuano però a giocare con grande vigoria fisica e in avvio di ripresa riescono a pareggiare. L’impostazione di gioco di capitan LEONARDO CORSINOVI e compagni, però, non cambia: continuiamo ad attenderli bassa, per togliergli la profondità e ripartire in contropiede negli spazi che inevitabilmente ci avrebbero concesso visto la loro ricerca della vittoria. Così, proprio sull’ennesima ripartenza arriva il nuovo vantaggio firmato ALIOUNE NDAW.

Stavolta, però, l’1-2 pesa sulla testa dei padroni di casa che iniziano ad innervosirsi perdendo ulteriormente le distanze tra i reparti. Ancora una volta siamo bravi ad approfittare di questa mancanza di equilibrio con un rapido contropiede finalizzato dal nostro bomber FABRIZIO ANEDDA. Proprio, lui, poi in pieno recupero si procura anche il calcio di rigore che il neo entrato ELHADJI GUEYE realizza con freddezza per il definitivo 4-1.

Nella foto una fase del match (presa dalla pagina Facebook dell’Audax Rufina)

Di |2022-05-16T15:45:25+00:0016 Maggio 2022|Blog, Design, Featured, News, Uncategorized|0 Commenti

FACCIAMO L’ULTIMO SFORZO

POSTA IN PALIO PESANTE IN CHIAVE SALVEZZA

La battuta d’arresto casalinga di domenica scorsa con la Rignanese ci ha complicato un po’ le cose, ma la salvezza diretta senza passare dalla trappola dei play-out è ancora possibile. Certo che per raggiungerla servirà un’impresa a Rufina contro l’Audax, a sua volta in cerca degli ultimi punti per blindare i play-off. Con un risultato positivo, infatti, i bianconeri locali si assicurano la possibilità di partecipare agli spareggi promozione. In caso di sconfitta, invece, dovranno attendere i risultati di Alleanza Giovanile Dicomano e Rignanese.

Anche i ragazzi di mister ANDREA LUCCHESI possono avere a disposizione due risultati per centrare l’obiettivo, ma in ogni caso servirà un aiuto dagli altri campi. Partiamo dalla vittoria, risultato che noi tutti ci auguriamo. In questo caso raggiungeremo 35 punti e saremmo salvi se il San Piero a Sieve (34) non vince. Qualora dovesse uscir fuori un pareggio, invece, oltre alla sconfitta del San Piero a Sieve con cui abbiamo gli scontri diretti a favore occorrerà che non vinca la Gallianese. Nel caso di ko, invece, non ci sarebbe alcuna speranza e saremo costretti a giocarci la permanenza in categoria nel play-out contro la Sestese, quanto meno con il fattore campo a favore e due risultati su tre a disposizione visto il miglior piazzamento nella regular season.

LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

La direzione di gara è stata affidata ad una terna tutta al femminile con la signorina Ginevra Giovanili della sezione di Arezzo nel ruolo di arbitro, in cui si potrà avvalere della collaborazione dei due assistenti Diletta Cucciniello sempre della sezione di Arezzo e di Silvia Scipione di quella di Firenze.

Di |2022-05-14T22:47:13+00:0014 Maggio 2022|Blog, Design, Featured, News|0 Commenti

SABATO LA CAMMINATA PER LA PACE

UN MODO PER RIBADIRE CHE CON LE ARMI NON C’E’ FUTURO

All’indomani dell’inizio della guerra e dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia l’amministrazione comunale si è riunita con tutte le associazioni del territorio allo scopo di pensare azioni condivise per manifestare a favore della pace e contro la guerra.

Ne è nata l’idea di promuovere un contenitore dal titolo CORRIDOI DI PACE che ha raccolto e raccoglie tutte le iniziative promosse dalle associazioni del territorio e dall’amministrazione comunale.

La prima di queste che vede il coinvolgimento di tutti è la CAMMINATA PER LA PACE, organizzata per sabato 14 maggio

Un percorso che si snoda per le strade della città e nel Parco dell’Ambrogiana per circa 4 km con partenza alle 15.30 dall’inizio di Viale Umberto I, angolo via Caverni per poi approdare in piazza dell’Unione Europea e concludersi con un grande flash mob, in cui le persone scriveranno la parola Pace e sarà ripresa dai droni dell’associazione FOTOLUPO.

Si tratta di un’iniziativa che mette insieme le idee arrivate da tante associazioni. La proposta della Montelupo Runners di fare una “corsa per la pace”, l’idea dell’Auser di creare la scritta Pace con le persone, le indicazioni delle scuole di danza di dare vista a flash mob.

“Quando a inizio marzo ci siamo incontrati con le associazioni per capire cosa fare insieme mi auguravo che il conflitto non avesse esiti devastanti e di lungo periodo.

Il sistema di solidarietà è partito grazie anche al grande lavoro dell’associazionismo, la Regione Toscana con le Prefetture e con i Comuni sta gestendo la complessa situazione dell’accoglienza dei tanti cittadini ucraini che fuggono dalla propria terra. Credo che in questo momento in cui il rischio terribile è quello di assuefarsi alle immagini di guerra sia necessario insistere nel dimostrare la voglia di pace in tutti i modi possibili.

Da qui la la volontà di promuovere una iniziativa per ribadire la pace come valore imprescindibile e insostituibile.

Invitiamo dunque tutti a partecipare alla camminata per la pace: le associazioni, le rappresentanze politiche, tutti i cittadini, le famiglie, i ragazzi che frequentano le nostre scuole.

Viviamo in pace, ma quello che sta accadendo in un paese relativamente vicino a noi ci ha dimostrato quanto tutto sia precario e allora come singoli e come collettività dobbiamo far sentire la nostra voce, da affiancare alle tante iniziative già avviate”

Queste le parole del Sindaco Paolo Masetti.

Fonte: Comune di Montelupo

Di |2022-05-11T17:20:28+00:0011 Maggio 2022|Blog, Design, Featured, News|0 Commenti
Torna in cima